A ottobre non aumentano accise sui carburanti. Governo blocca l’aumento per decreto

Roma 29 settembre 2015 – Una buona notizia per i tanti cittadini che si trovano quotidianamente a rifornire di carburante la propria auto arriva dal Governo.

[easy_ad_inject_1] Il Consiglio dei ministri ha approvato due decreti legge: uno proroga la scadenza per l’adesione alla ‘voluntary disclosure’ (emersione di beni e capitali) e blocca l’aumento delle accise sui carburanti dal primo ottobre; l’altro riguarda la finanza degli enti locali.

Lo ha riferito il ministro delle Infrastrutture Delrio, uscendo dalla riunione del Cdm.

In una nota il Governo specifica che: “Il decreto legge evita l’aumento dell’accisa sui carburanti che sarebbe dovuta scattare dal 30 settembre 2015 come clausola di salvaguardia per la mancata autorizzazione da parte della Commissione europea al meccanismo del Reverse Charge per l’Iva nel settore della grande distribuzione. A compensazione dei relativi effetti finanziari si provvede, per l’anno 2015, mediante quota parte delle maggiori entrate dalla Voluntary Disclosure per la regolarizzazione dei capitali detenuti all’estero, attestate e acquisite dall’Agenzia delle Entrate nel medesimo anno.”
[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *