A Sellia è vietato ammalarsi: ordinanza “spot” del sindaco del piccolo borgo calabrese

Sellia (Catanzaro), 8 agosto 2015 – A Sellia è vietato ammalarsi o morire. Il comune in provincia di Catanzaro sta facendo molto parlare per un’ordinanza emessa dal Sindaco che impone ai cittadini, quei pochi ancora rimasti nel paese, di sottoporsi a visite mediche per tenere sotto controllo il proprio stato di salute. Il piccolo paese è a rischio spopolamento e c’è bisogno di ripopolarlo godendo “di un periodo di sano riposo nelle colline selliesi, cullati dalla tranquillità, mitezza e accoglienza dei suoi abitanti, della sua aria eccellente, utilizzando cibi sani e genuini, e dell’olio d’oliva prodotto in loco”.

[easy_ad_inject_1]Insomma, nel piccolo borgo medievale della provincia calabrese è vietato morire. Alla base dell’ordinanza del Sindaco, Davide Zicchinella, medico pediatra, c’è il fatto che il piccolo Comune è a rischio spopolamento. Sono infatti rimasti nel paese solo 500 abitanti e di questi 6 su 10 hanno oltre 65 anni.

Chi non rispetterà l’ordinanza n.11 del 5 agosto 2015 emessa dal Sindaco e non si sottoporrà ai controlli sanitari, sarà punito con una sanzione. Per incentivare i controlli, nel giugno scorso l’Amministrazione comunale ha allestito in convenzione con l’Azienda sanitaria provinciale (Asp) di Catanzaro, un punto prelievi con annesso centro servizi sanitari.

Con l’ordinanza n.11 del 5 agosto scaricabile direttamente dal sito del comune di Sellia il Sindaco ordina “il divieto di ammalarsi nel territorio comunale”, ordina inoltre “a tutti i cittadini di porre in essere tutte le accortezze necessarie al fine di tutelare la propria integrità e il proprio stato di salute utilizzando tutte le attività miranti alla prevenzione posti in essere dall’Amministrazione, mettendo al primo posto le cure per sé ed i propri cari”.

L’ordinanza invita ad “accogliere chiunque voglia usufruire di un periodo di sano riposo nelle colline selliesi, cullati dalla tranquillità, mitezza e accoglienza dei suoi abitanti, della sua aria eccellente, utilizzando cibi sani e genuini, e dell’olio d’oliva prodotto in loco”.

L’ordinanza dispone infine “di porre in essere tutte le misure necessarie volte a ridurre lo spopolamento del territorio; di incentivare la residenza nel territorio comunale mediante l’esenzione di tasse per minimo 2 anni a decorrere dalla data effettiva di trasferimento; di incentivare l’utilizzo delle strutture sanitarie mediante premialità anche economici in relazione all’utilizzo effettivo delle stesse nel corso dell’anno, nello specifico sarà prevista una tassa di scopo di 10€ annui dalla quale saranno esentati i cittadini che dimostrano di avere usufruito di tale servizio”.

Soddisfatto il sindaco di Sellia – il Sindaco Davide Zicchinella ha commentato

“La risposta dei nostri concittadini è stata più che incoraggiante: cento persone, in un mese di attività della struttura, ne hanno usufruito. Un risultato non da poco che coglie lo spirito della nostra iniziativa”

.

Esempio per altri paesi a rischio spopolamento – In attesa di vedere i risultati dell’ordinanza del sindaco di Sellia in Calabria, l’idea potrebbe essere adottata anche da altri primi cittadini di tanti comuni a rischio estinzione molti dei quali, secondo uno studio dell’Università di Cagliari, sono in Sardegna, e secondo il quale 31 paesi sardi su 377 comuni totali rischiano di rimanere senza abitanti.
La metà di questi piccoli centri si trova nell’oristanese, mentre una decina sono nel sassarese, sono invece eccezioni i paesi “a rischio” nelle province di Olbia – Tempio, Ogliastra e Cagliari.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *