Aereo EgyptAir scomparso. Ritrovati rottami nel Mar Egeo. Commissione d’inchiesta e ipotesi bomba

Scomparso volo EgyptAir Parigi-Il Cairo. Si tratta di un aereo della con a bordo 66 persone partito da Parigi alla volta del Cairo. L’aereo è semplicemente scomparso dai radar. A comunicarlo è stata la stessa compagnia egiziana su Twitter. Tutte le ipotesi sono aperte, in primo luogo quella dell’incidente.

L’aereo, un Airbus A320, era decollato dall’aeroporto “Charles de Gaulle” di Parigi, in Francia. Secondo EgyptAir, a bordo del velivolo c’erano 56 passeggeri, tra cui un bambino e due neonati,3 addetti alla sicurezza e 7 membri dell’equipaggio. Sempre la EgyptAir riferisce che tra i 56 passeggeri c’erano 30 egiziani, 15 francesi,un britannico, un belga, 2 iracheni, un kuwaitiano, un saudita, un sudanese, un portoghese, un algerino, un canadese e un cittadino del Ciad.

La Farnesina ha verificato l’eventuale presenza di italiani a bordo del volo scomparso e l’esito è stato negativo. Non ci sono cittadini italiani tra i 56 passeggeri del volo Egyptair.

Le ricerche dell’aereo scomparso – Secondo quanto aggiunge la compagnia aerea egiziana, squadre speciali dell’esercito egiziano hanno immediatamente attivato ricerche nella zona della scomparsa del volo, a 10 miglia all’interno dei cieli egiziani.

Secondo i media locali il pilota non avrebbe dato alcun allarme e l’ultimo contatto radio sarebbe avvenuto 10 minuti prima della scomparsa ma su questo punto le notizie sono contrastanti. Si parla di un Sos, ma il segnale ricevuto dopo l’ultimo contatto radar, identificato appunto come un Sos, potrebbe essere solo un segnale trasmesso in automatico. L’Airbus A320,costruito nel 2003,aveva in cabina un pilota con una lunga esperienza (6 mila ore di volo)

Ritrovati i rottami nell’Egeo – “I rottami dell’aereo dell’Egyptair sono stati ritrovati”. A rivelarlo è il vice presidente della compagnia egiziana Adel in una intervista alla Cnn. Il ritrovamento è stato confermato dal ministro degli Esteri egiziano con una missiva all’omologo dell’Aviazione.

Anche Parigi è attivata – Il presidente francese Hollande ha parlato al telefono con quello egiziano,Al Sisi. I due Paesi coopereranno per stabilire le circostanze della scomparsa. Nel frattempo il primo ministro francese, Manuel Valls ha dichiarato che “non si esclude alcuna ipotesi” sulla scomparsa dell’aereo della Egyptair questa notte. nella mattina di giovedì, inoltre, è stata fissata una riunione interministeriale di crisi convocata all’Eliseo dal presidente Francois Hollande a cui hanno partecipato i ministri degli Esteri,della Difesa e dell’Interno.

Capitano testimone: fiamme in cielo – Il capitano di un mercantile ha detto di aver visto fiamme in cielo questa notte a circa 240 km a Sud dell’isola greca di Karpathos.L’aviazione egiziana,intanto,conferma l’ipotesi che l’aereo sia precipitato in mare.

Smentito il ritrovamento relitto – Secondo i media francesi, nella mattina di giovedì è stato individuato il relitto dell’aereo EgyptAir al largo dell’isola greca di Karpathos, in acque territoriali egiziane. “Non si può escludere l’ipotesi terrorismo”, afferma intanto il premier egiziano, Sherif Ismail, che si è recato nel centro di coordinamento delle operazioni di ricerca.

Il presidente egiziano ha confermato che il relitto non è stato trovato e che si è trattato solo di un errore della stampa.

Angelino Alfano: Non si può escludere nulla- “Il tempo degli accadimenti è troppo recente e il luogo troppo lontano per dare un giudizio affidabile ma è chiaro che non si può escludere nulla,anche la pista peggiore”. Lo ha affermato il ministro dell’ Interno, Angelino Alfano, sull’aereo dell’EgyptAir scomparso in volo. “Abbiamo attivato tutti i canali di informazione -ha aggiunto- per avere le informazioni su quel che è accaduto prima possibile”.

Hollande: avremo la verità – Il Presidente Francese, impegnato con il collega egiziano e greco sul caso dell’aereo scomparso ha dichiarato: “Bisogna fare di tutto per sapere la verità e avremo la verità”. “Nessuna ipotesi è da scartare, né da privilegiare”, quando si conosceranno le cause “dovremo trarne tutte le conseguenze”, ha aggiunto Hollande, esprimendo solidarietà alle famiglie. Il presidente conferma che i francesi a bordo erano 15 e che l’aereo “purtroppo si è schiantato. E’ perduto”.

Commissione di inchiesta –
L’Egitto presidierà una commissione di inchiesta con la Francia con il compito di trovare le scatole nere dell’Airbus precipitato al largo dell’Egeo per accertare la natura della disgrazia. Si fa sempre più strada l’ipotesi bomba.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l’autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore..
Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *