Affittavano case vacanze ma era un truffa. 22 persone denunciate

Trovare una bella offerta di affitto di una casa vacanze, magari all’ultimo momento è quanto di più bello possa capitare a chi desidera organizzare una vacanza in una prestigiosa location balneare e portarci moglie e figli.

Arrivare poi sul luogo e accorgersi che la casa non c’è e che si è stati vittima di una truffa è qualcosa di già visto in un celebre film italiano, ma, purtroppo per molti, è stata anche una triste realtà.

La truffa delle case vacanze, l’ennesima, è stata scoperta dalla Polizia Postale di Milano che dopo articolate indagini hanno sgominato una organizzazione formata da italiani e stranieri e hanno denunciato ben 22 persone.

Il meccanismo era collaudato: l’organizzazione proponeva fittiziamente, sui portali operanti nel settore, appartamenti in affitto situati in località balneari come Rimini, Riccione, Alassio, Gallipoli, o anche nelle zone sciistiche di Courmayeur, Livigno e Bormio.

Le vittime della truffa credevano di aver affittato appartamenti, ma giunte sul posto scoprivano che le abitazioni erano inesistenti o di altri proprietari.

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *