Alcol e sicurezza stradale. Ecco Safe Stamp, il tatuaggio che si illumina se si beve troppo

San Francisco, California (USA), 10 luglio 2015 – Due studenti della Miami Ad School di San Francisco, Divya Seshadri e Meghan D. O’Neill, hanno ideato un tatuaggio temporaneo che servirà a salvare molte vittime di incidenti stradale. Si chiama Safe Stamp e somiglia molto ad un microchip di un’etichetta antitaccheggio, che si applica sulla pelle e si illumina di blu quando rivela nel sangue un tasso alcolico troppo alto per poter mettersi alla guida di un’auto.

[easy_ad_inject_1]L’idea dei due studenti americani ha dato il via ad una campagna social di Heineken International, con il microchip da applicare sulla pelle come un tatuaggio temporaneo che impedirà a coloro che sono in stato di ebrezza di mettersi alla guida. Il tatuaggio diventa luminescente quando si è bevuto un po’ troppo e l’iniziativa servirà a responsabilizzare giovani a adulti che molto spesso guidano mettendo in pericolo la propria vita e quella degli altri.

Safe Stamp è un piccolo microchip piatto, che quando viene incollato sulla pelle, rilascia piccole correnti elettromagnetiche che attraggono gli ioni di carica opposta del sudore.

“La condensazione del sudore sul chip permette di misurare il contenuto di alcol. Si tratta di un microchip di carta, un tatuaggio temporaneo che misura il contenuto di alcol nel sudore e si illumina di blu quando per una persona non è più sicuro mettersi alla guida”

spiega Divya Seshadri.

L’alcol è la principale causa di morte sulle strade dopo l’eccesso di velocità. Esso è responsabile di un incidente mortale su tre, soprattutto tra i giovani. Per cercare di trovare una soluzione a questo problema, i ragazzi della Miami Ad School hanno progettato un tatuaggio temporaneo che si illumina quando il livello di alcol nel sangue è troppo alto per guidare.

Il microchip, ideato da Chennai Divya Seshadri e Megan O’Neill, si ispira alla tecnologia utilizzata per alcuni test per i diabetici che misurano il livello di glucosio nel sangue, mentre il tatuaggio temporaneo analizza il contenuto di alcol nel sudore.

Il tattoo temporaneo è sottilissimo ed ha una forma che ricorda molto quella delle etichette antitaccheggio. Quando lo si mette sulla pelle è di colore giallo. Dotato di un microchip interno, tecnicamente, questo rilascia piccole correnti elettromagnetiche che attraggono gli ioni contenuti nel sudore di chi lo indosssa. La condensazione della traspirazione del chip permette quindi di misurare in maniera visibile il tasso di alcol igerito. Se il tasso supera il livello legale consentito per guidare, il tatuaggio si illumina di blu. La persona è quindi consapevole del fatto che non dovrebbe mettersi al volante.

Il microchip costa solo un dollaro, e quindi potrebbe essere facilmente adottato da bar e discoteche, al fine di lottare efficacemente contro gli incidenti stradali.

[easy_ad_inject_2]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *