Alcol: obbligo calorie in etichetta per bevande alcoliche. Bere fa ingrassare

Londra, 1 maggio 2015 – I produttori di bevande alcoliche sono tenuti solo ad indicare gli ingredienti che le compongono ma non sono obbligati a dichiararne le relative calorie, lasciando i consumatori all’oscuro di quanto la loro bevanda preferita possa incidere sul loro girovita, contribuendo in questo modo ad elevare i tassi di obesità nella popolazione. Di ciò si sta discutendo molto in questi giorni in Gran Bretagna dove, un’illustre esperta britannica dalle pagine del ‘Bmj‘ ha lanciato la proposta di rendere obbligatorio sulle etichette di tutte le bevande alcoliche il conteggio delle calorie contenute.

[easy_ad_inject_1]La professoressa Fiona Sim, presidente della Royal Society for Public Health nel Regno Unito, nel suo articolo sostiene che sulle etichette delle bevande alcoliche dovrebbero essere indicate obbligatoriamente le calorie, dal momento che, in generale, l’alcol occupa un ruolo che contribuisce all’obesità. Molti adulti non sanno quante calorie stanno consumando quando bevono alcolici, afferma l’esperta.

Nelle persone che bevono regolarmente, tale percentuale può essere significativo: si stima che il 10% delle calorie giornaliere provengono da alcol.

“La maggior parte delle donne, ad esempio, non si rende conto che due bicchieri di vino, che contengono circa 370 calorie, comprendono quasi un quinto del loro apporto energetico giornaliero raccomandato, oltre a contenere più del limite giornaliero raccomandato in unità alcoliche. Con l’insidioso aumento delle dimensioni dei bicchieri di vino in bar e ristoranti negli ultimi dieci anni, è probabile che molti di noi abbiamo involontariamente aumentato il numero di calorie ‘invisibili’ che consumiamo in alcol. L’obbligatorietà dell’indicazione delle calorie, dovrebbere essere una misura da estendere anche ai menù dei ristoranti”

afferma la Sim.

Secondo l’esperta britannica, le calorie contenute nell’alcol dovrebbero essere considerate alla stessa stregua delle calorie contenute negli alimenti e in altre bevande.

Negli Stati Uniti, a partire da dicembre 2015, la Food and Drug Administration ha dato mandato di indicare le calorie sulle bevande alcoliche, nelle catene di ristoranti americani con 20 o più punti vendita. In Europa, il Public Health (Alcohol) Bill 2015, qualora approvato, farà dell’Irlanda il primo paese europeo ad affrontare la questione dell’etichettatura delle calorie per le bevande alcoliche.

“Tra quelli di noi che nella pratica clinica chiedono regolarmente ai pazienti il loro peso, le abitudini alimentari, quanto tempo dedicano all’esercizio fisico, quanti abitualmente chiedono loro anche la quantità di calorie assunte con l’alcol? E’ ora di iniziare”

scrive Fiona Sim.

Molti, spiega la Sim, si sono già schierati a favore dell’etichettatura delle calorie sulle bevande alcoliche. Alcuni produttori di alcolici hanno già iniziato a introdurre l’etichettatura con i valori nutrizionali, ciò sta ad indicare che non rappresenta affatto uno svantaggio indicare il conteggio delle calorie sulle etichette delle bevande alcoliche.

“E’ già un buon risultato, purché le informazioni fornite ai consumatori siano accurate, evidenti e significative”

aggiunge l’esperta.

L’Unione Europea sta attualmente valutando la possibilità di abolire l’esenzione dell’indicazione delle calorie per le bevande alcoliche e avrebbe dovuto riferire a dicembre, ma finora non si è pronunciata sulla questione.
Un recente sondaggio ha rilevato che l’80% su 2.117 adulti intervistati non conosceva il contenuto calorico di bevande comuni, e la maggior parte di loro erano completamente all’oscuro che l’alcol contribuisce ad aumentare l’apporto giornaliero di calorie consumate. La maggior parte degli intervistati si sono espressi a favore di un’etichettatura delle calorie sulle bevande alcoliche.
[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *