All’Ospedale pediatrico Bambino Gesù piccoli pazienti-astronauti con Astro-Tac

Roma, 22 ottobre 2015 – All’Ospedale pediatrico Bambino Gesù i piccoli pazienti che devono sottoporsi ad una Tac vengono immersi nel mondo dello spazio e del gioco diventando degli astronauti davvero speciali, grazie ad Astro-Tac.

[easy_ad_inject_1]E’ stato, infatti, inaugurato ieri nella sede di Palidoro Astro-Tac, un macchinario per la diagnosi “senza dolore”, acquistato grazie al sostegno di tanti donatori, tra questi in prima linea Enel Cuore.

Astro-Tac aiuterà i piccoli pazienti dell’Ospedale Pediatrico che devono sottoporsi ad un esame diagnostico come la Tac, a vivere l’esperienza, a volte non felice, come se fosse un gioco, immersi nello spazio, tra stelle e pianeti.

La nuova Astro-Tac del Bambino Gesù – spiega l’ospedale in una nota – è un macchinario diagnostico di ultima generazione che consente, grazie alla velocità di acquisizione dati, di ridurre significativamente il ricorso all’anestesia negli esami pediatrici, limitando le sensazioni di pericolo, inquietudine, paura e dolore.

La base spaziale inaugurata nella sede di Polidoro si sviluppa su una superficie di 280 metri quadrati che comprende una sala TAC con adiacente locale tecnico e sala comandi, e un’ampia recovery room con un’accogliente sala d’attesa. Il tutto strutturato come una vera e propria navicella spaziale per far sentire il bambino proprio come un’astronauta pronto ad avventurarsi nello spazio.

Si riducono inoltre i tempi per gli esami diagnostici, Astro-Tac, infatti, permette di acquisire i dati in tempo davvero rapido, anche inferiori ad un secondo, limitando così il ricorso all’anestesia nei pazienti che non riescono a rimanere fermi per il tempo necessario ad eseguire questo tipo di esame. Scansioni di 16 cm di un torace di un lattante vengono eseguite, ad esempio, in appena 0,35 secondi.

Non solo. Il nuovo macchinario ha una performance due volte maggiore delle normali Tac, produce immagini ad altissima risoluzione, irradia un bassissimo dosaggio di raggi X e rende possibile la visualizzazione dettagliata non solo degli organi interni del corpo umano, ma anche delle strutture vascolari.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *