Anna Tatangelo posa nuda per la campagna Nastro Rosa della Lilt. E’ polemica

Milano, 5 ottobre 2015 – E’ scoppiata la polemica sulla nuova Campagna Nastro Rosa della Lilt, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, dedicata alla prevenzione del tumore al seno che ha scelto come testimonial Anna Tatangelo che sulla locandina si mostra senza veli mentre stringe le braccia coprendosi il seno.

[easy_ad_inject_1]Alcune donne hanno persino chiesto al ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, il ritiro della locandina sostenendo che non bisogna per forza spogliarsi per attirare l’attenzione su un tema così importante, avviando una petizione online.

Con la head “Fai prevenzione: proteggilo anche tu!” Anna Tatangelo, – dichiara la Lilt – fotografata in un abbraccio protettivo a seno nudo, invita tutte le donne a proteggersi dal big killer numero uno per il genere femminile, il tumore al seno. L’ abbraccio simboleggia il gesto più intimo per dire: “Mi voglio bene, per questo mi prendo cura della mia salute”, e l’invito a tutte le donne a fare altrettanto.

“La prevenzione deve diventare uno stile di vita, tutte/tutti noi dobbiamo capire che basta poco: ritagliarsi del tempo con appuntamenti fissi, calendarizzati, per controllare la nostra salute e vivere meglio, e, soprattutto, non rischiare di accorgerci troppo tardi del male”

ha dichiarato la cantante Anna Tatangelo.

“Scoprendo un carcinoma al di sotto del centimetro, la probabilità di guarire sale di oltre il 90% e questo permette altresì di poter eseguire interventi conservativi, che non provocano sensibili danni estetici alla donna, a beneficio quindi dell’integrità del seno, simbolo della femminilità”

spiega il professor Francesco Schittulli, Presidente Nazionale LILT e chirurgo senologo.

La partecipazione di Anna Tatangelo, sottolinea il professor Schittulli, è stata gratuita e la cantante partenopea si è anche offerta di fare un tour nelle scuole per parlare di prevenzione.

La Campagna Nastro Rosa della Lilt, un mese per prendersi cura della propria salute, giunta alla sua XXIII edizione, ha preso il via il 1° ottobre a Milano con l’incontro di sensibilizzazione a Palazzo Marino “Tutto il rosa della prevenzione”, aperto alla cittadinanza. Il primo di una lunga serie di eventi che si susseguiranno per il mese di ottobre, coniugando l’informazione con le attività di prevenzione e di diagnosi precoce. Tutto questo sempre in nome delle donne che sono le vere protagoniste della Campagna Nastro Rosa. Ed è proprio ad una donna coraggiosa come Lella Costa che è stato consegnato il premio speciale Lilt for Women Nastro Rosa per l’impegno che ha sempre dimostrato nei confronti dei temi sensibili legati all’universo femminile.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *