Assunzione caffeina, parere EFSA: non superare 4 tazzine di caffè al giorno

Bruxelles, 29 maggio 2015 – L’EFSA, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare, ha di recente pubblicato un parere scientifico sulla sicurezza della caffeina, mediante il quale ha stimato il quantitativo di caffeina che può, di norma, essere assunto senza subirne effetti collaterali nocivi. Il consiglio degli esperti è di non superare le 4 tazzine di caffè al giorno, l’equivalente di 400 mg, per le donne in gravidanza si fissa il limite a 200 mg, quindi non più di due tazzine al giorno per evitare possibili problemi di salute e di sviluppo del feto.

[easy_ad_inject_1]Va aggiunto che l’EFSA, nella valutazione del rischio, ha tenuto conto non solo dell’assunzione di caffeina direttamente dal caffè ma anche da altri tipi di bevande che contengono questa sostanza che si trova solitamente nelle bevande energetiche e a sinefrina, sostanza sempre più utilizzata negli integratori alimentari, in associazione all’esercizio fisico, e dei possibili rischi da consumo di caffeina associata ad alcol.

“Il messaggio principale che si vuole lanciare in particolare ai giovani, è che i consumatori dovrebbero tenere conto delle diverse fonti di caffeina, oltre al caffè”

spiega il portavoce dell’EFSA.

“La Commissione europea aveva chiesto all’EFSA di eseguire tale valutazione dopo che alcuni Stati membri avevano espresso preoccupazione circa gli effetti nocivi sulla salute associati al consumo di caffeina, in particolare malattie cardiovascolari, disturbi del sistema nervoso centrale (ad esempio sonno interrotto e ansia) e possibili rischi per la salute fetale durante la gravidanza.”

Nell’uomo adulto il consumo di caffeina stimola il sistema nervoso centrale e, se assunta a dosi moderate, aumenta la lucidità mentale riducendo la sonnolenza. A chi non è capitato di ricorrere ad una tazzina di caffè per rimanere sveglio? Ma attenzione a non superare la dose massima di caffè fissata dall’autorità europea a 4 tazzine di caffè al giorno. Bisogna sempre considerare che la caffeina assunta per via orale viene assorbita rapidamente
e completamente dall’organismo, ma “il tempo che l’organismo impiega ad eliminare il 50% della caffeina, varia ampiamente a seconda di fattori quali l’età, il peso corporeo, la gravidanza, l’assunzione di farmaci e lo stato di salute del fegato. Negli adulti sani in media l’emivita è di circa quattro ore, con oscillazioni dalle due alle otto ore”.

La caffeina può provocare effetti nocivi a breve termine su adulti e bambini che possono accusare disturbi del sistema nervoso centrale come sonno interrotto, ansia e variazioni del comportamento. Inoltre, è dimostrato che a lungo termine un consumo eccessivo di caffeina è stato associato a problemi cardiovascolari e, nelle donne in gravidanza a un ridotto sviluppo del feto.

Sulla base dei dati disponibili, l’EFSA ha concluso che: “dosi singole di caffeina fina a 200 mg al giorno (pari a circa due tazzine di caffè espresso) non destano preoccupazioni in termini di salute negli adulti in generale; dosi singole di 100 mg di caffeina possono influire sulla durata e sulla qualità del sonno in alcuni adulti, soprattutto se consumate poco prima di andare a dormire; l’assunzione di caffeina fino a 400 mg al giorno (4 tazzine di caffè in tutta la giornata) non desta problemi di sicurezza per gli adulti sani, fatta eccezione per le donne in gravidanza, il cui limite è fissato ad un massimo di due tazzine di caffè al giorno, quantità che non avrebbe effetti nocivi sulla salute e sullo sviluppo del feto”.

Per quanto riguarda l’assunzione di caffeina associata all’alcol, gli esperti dell’EFSA sostengono che un “consumo di alcol a dosi sino a circa 0,65 g/kg peso corporeo, che porta ad avere un tenore di alcol nel sangue dello 0,08% circa (livello al quale in molti Paesi è interdetta la guida di autoveicoli) non influirebbe sulla sicurezza di dosi singole di caffeina fino a 200 mg. Sino a tali livelli di assunzione è improbabile che la caffeina mascheri la percezione soggettiva di ebbrezza da alcol.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *