Attacco terroristico in stazione a Grafing (Monaco). 1 morto e 3 feriti. Matrice islamica

Il terrore non prende pausa. L’Europa da tempo è bersaglio della violenza in nome di Dio e ancora oggi registra l’ennesima ferita nel cuore del vecchio continente. Dopo Parigi e Bruxelles, ora la paura corre tra le strade a trenta chilometri da Monaco di Baviera in Germania, dove nella stazione ferroviaria di Grafing un uomo armato di coltello ha attaccato alcuni passeggeri al grido di “Allah Akbar”.

La stazione dove è avvenuto l’ attacco è stata chiusa e il traffico interrotto.

Quattro persone sono rimaste ferite in modo grave. Uno di loro purtroppo è morto poco dopo per le gravi ferite riportate.

L’aggressore – Secondo la radio bavarese l’aggressore sarebbe un giovane tedesco di 27 anni non originario di Monaco e senza precedenti penali. Secondo la Procura di Monaco di Baviera, l’uomo “ha agito apparentemente per motivazioni islamiche”. Sul caso è stato imposto il silenzio stampa. Secondo gli inquirenti “il giovane non è molto collaborativo”.

La Bild on line ha riferito che “Dopo l’aggressione e’ stato arrestato il presunto responsabile” citando un portavoce della polizia. Focus riporta che l’uomo si sarebbe prima dato alla fuga ma è stato poi arrestato vicino alla stazione.

Angelika Obermayr, sindaco del comune di Grafing dichiara che tutti gli abitanti della cittadina bavarese sono “Profondamente” scossi. Grafing, ricorda il sindaco, è una “piccola città assolutamente pacifica vicino Monaco, in Baviera” . “Una cosa del genere e’ totalmente inedita e ha scioccato profondamente le persone qui”, ha affermato. “Era impensabile che una cosa del genere potesse accadere proprio qui”, ha aggiunto intervistata dall’emittente n-tv.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l’autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore..
Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *