You are here
Home > Esteri > Attentati Bruxelles, Vittima italiana. Lupi: “Era nel metrò”

Attentati Bruxelles, Vittima italiana. Lupi: “Era nel metrò”

Fallback Image

Bruxelles 23 marzo 2016 – Ci sono altre notizie sulla cittadina italiana vittima degli attentati di ieri a Bruxelles.

Maurizio Lupi, uscendo da Palazzo Chigi, ha dichiarato: “Il presidente del Consiglio ci ha informato che c’è una verifica in corso su una possibile vittima italiana”. La vittima sarebbe “una donna che era dispersa”, “E’ in corso la fase di riconoscimento, i familiari sono con il console a Bruxelles. Era una donna che prendeva normalmente la metropolitana e dovrebbe essere tra le vittime della metro ma la violenza dell’esplosione ha reso le vittime irriconoscibili”, ha detto

La notizia era stata battuta dalle agenzie già in mattinata quando La Farnesina ha sapere che forse ci sarebbe anche una cittadina italiana tra le vittime dell’attentato di ieri che ha provocato 31 vittime.

Il Ministero degli Esteri italiano sta lavorando per verificare l’informazione e l’Ambasciata italiana a Bruxelles è in contatto con la famiglia per fornire assistenza e per condurre le operazioni di identificazione e riconoscimento.

Intanto tre italiani feriti sono stati dimessi dagli ospedali.

La polizia belga ha identificato uno dei tre uomini che appaiono nelle immagini delle telecamere dell’aeroporto di Zaventem. la tv belga Rtbf riferisce che si tratterebbe di Najim Laachraoui, ritenuto l’artificiere degli attentati di Parigi del 13 novembre 2015.

Secondo ‘La Libre belgique’ il sospetto ha 25 anni e andò in Siria nel febbraio 2013. Lo scorso settembre fu identificato alla frontiera austro-ungherese sotto falsa identità, in compagnia di Salah Abdeslam e Mohamed Belkaid. Aveva affittato a suo nome un appartamento ad Auvelais, quartier generale dove furono pianificati gli attentati di Parigi.

Similar Articles

Lascia un commento


Top