Attentati Isis Parigi. Giunta a Venezia la salma di Valeria Solesin. Martedì i funerali

Venezia, 21 novembre 2015 – E’ ritornata in Patria la salma della giovane studentessa veneziana, Valeria Solesin, ricercatrice alla Sorbona morta negli attentati di Parigi di venerdì 13 novembre.

[easy_ad_inject_1]L’aereo di Stato con il suo feretro è atterrato questa mattina all’aeroporto di Venezia. Al suo seguito erano presenti i genitori e il fidanzato, mentre in aeroporto ad accoglierla vi erano il fratello di Valeria, il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia,
e il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro.

E’ previsto per oggi un esame esterno del cadavere della povera ragazza da parte della Procura di Venezia all’obitorio dell’ospedale civile di Mestre.

Per chi vorrà rendere omaggio alla studentessa italiana che tanto si è impegnata per il sociale, e che voleva soltanto passare una serata al Bataclan in quella maledetta sera del 13 novembre, la salma sarà esposta domani e lunedì nell’androne del municipio a Ca’Farsetti.

I funerali di Valeria Solesin si terranno martedì alle 11 con rito civile, in piazza San Marco a Venezia.

Luca Zaia ha dichiarato “La sua morte è stata atroce e ha destato un diffuso sgomento nella comunità. Valeria Solesin, come giovane studiosa e per l’impegno nella vita sociale va proposta come modello per i nostri giovani, per cui va bene che il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, abbia proposto di dedicarle un ponte ma noi, come Regione, vogliamo andare oltre, proporre qualcosa di più anche della borsa di studio suggerita dal premier Renzi”.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *