You are here
Home > Esteri > Monaco di Baviera. Merkel: “Garantiremo sicurezza per tutti”. Gaffe social di Brigitte Nilsen

Monaco di Baviera. Merkel: “Garantiremo sicurezza per tutti”. Gaffe social di Brigitte Nilsen

Fallback Image

Ultime notizie sull’attentato a Monaco di Baviera: si è suicidato l’attentatore 18 enne tedesco iraniano che si era detto vittima di bullismo e nessun legame avrebbe avuto con l’Isis. La polizia indaga su finto annuncio su Facebook. Sabato lutto nazionale in tutta la Baviera. Merkel: Garantiremo sicurezza e libertà a tutte le persone in Germania”. 

Gaffe social per l’attrice e show girl Brigitte Nielsen: nelle prime ore dopo la strage di Monaco ha attaccato la Cancelliera tedesca Angela Merkel.
“Sto arrivando a Monaco terrorizzata. Così triste di vederla sotto attacco. Grazie alla signora Merkel per aver autorizzato un milione di immigranti sconosciuti”, gha scritto in un tweet la Nielsen. Il riferimento chiaro è al piano “porte aperte” per i profughi siriani. Ovviamente non sono mancate le risposte che facevano notare all’ex moglie di Sylverster Stallone che l’attentatore suicida non fosse affatto un immigrato.

Angela Merkel, cancelliere tedesco, ha dichiarato: “Lo Stato farà di tutto per garantire sicurezza e libertà a tutte le persone in Germania”. Ha poi elogiato il lavoro svolto dalle forze dell’ordine e la collaborazione arrivata dai cittadini di Monaco di Baviera, che “hanno saputo sostenere la polizia, hanno aperto le case a quanti non riuscivamo a tornare a casa”.
La popolazione di Monaco ha “dimostrato come si può vivere in una società libera. In questa libertà e in questa coabitazione c’è la nostra grande forza”, ha sottolineato la cancelliera. Merkel ha quindi concluso assicurando che “Non ci fermeremo finché non scopriremo che cosa c’è esattamente in questo atto di Monaco”

L’attentatore – L’attentatore di Monaco era un 18 enne tedesco-iraniano incensurato residente nel capoluogo bavarese, con la doppia cittadinanza. A riferirlo in conferenza stampa è stato il capo della polizia di Monaco, Hubertus Andra.
L’assassino si chiamava Ali Sonboly, il padre è un tassista e la madre lavora nella catena di grandi magazzini Karstadt. La polizia di Monaco ha reso noto che fra le vittime del killer ci sono 5 giovani. Gli altri 4 morti sono «adulti», ha aggiunto un portavoce.

Bilancio delle vittime: almeno 10 morti compreso l’attentatore e 21 feriti di cui 3 sono gravi e 13 hanno lesioni lievi.

Indagine sul falso annuncio su Facebook: La polizia tedesca sta indagando su un finto annuncio pubblicato su Facebook che offriva cibo gratis al ristorante McDonald’s preso di mira ieri dall’attentatore di Monaco proprio nel momento in cui l’uomo si trovava nel locale: lo scrive il tabloid britannico Daily Mail sottolineando che la notizia è stata confermata dalla polizia tedesca.
Il giornale si chiede poi se l’annuncio sia stato postato dallo stesso killer per attirare i bambini nel ristorante.

Lutto nazionale – E’ stata proclamata per sabato in tutta la Baviera una giornata di lutto nazionale. A proclamarla il primo ministro regionale Horst Seehofer. Issate le bandiere a mezz’asta sugli edifici pubblici in segno di cordoglio per la strage compiuta dal killer 18enne che ha ucciso 9 persone, ferendone 21,di cui 3 in gravi condizioni.

Cronistoria delle prime concitate ore di venerdì

22:14 Attentatore suicida? Secondo quanto rivelato dalla Bild, uno degli attentatori si sarebbe suicidato sparandosi alla testa. La Bild ha pubblicato anche un video nel quale si vede il presunto attentatore su un tetto, probabilmente quello del centro commerciale di Monaco. Secondo il giornale l’uomo grida “sono tedesco”. Un testimone oculare avrebbe sentito gridare “stranieri di merda”, ma mancano conferme ufficiali.

Polizia: 6 morti – Intanto il bilancio delle vittime dell’attentato al centro commerciale è ancora imprecisato.
Secondo la polizia bavarese ci sarebbero 6 morti e un numero imprecisato di feriti. Lo ha detto un portavoce in conferenza stampa che conferma che i tre attentatori siano ancora ricercati e non avrebbero lasciato la città: “Si presume che i tre attentatori siano ancora in città” ha detto “non si può dire che abbiano fucili, sicuramente hanno delle pistole”. “La caccia prosegue e chiediamo ai cittadini di restare a casa o trovare riparo negli edifici più vicini”,ha concluso il portavoce.

Intanto la polizia sta vagliando le immagini delle telecamere a circuito chiuso del centro commerciale

20:53 Polizia: E’ Terrorismo – La polizia tedesca parla senza mezzi termini di terrorismo definendo quanto accaduto nel fast food del centro commerciale di Monaco di Baviera. In un comunicato ufficiale della polizia di Monaco si parla chiaramente di “grave situazione terroristica”.

20:19 Tre attentatori in fuga. Lo riferisce il Minsitero dell’Interno. “Evacuata la stazione centrale di Monaco di Baviera”, dopo l’attentato al centro commerciale nel Nord della città. E’ in corso un’azione di polizia. Chiusa la metropolitana. La Polizia invita a stare in casa.
Incerto il bilancio delle vittime al centro commerciale. La polizia parla di almeno sei morti. “L’operazione è ancora in corso”. Alcuni media parlano di tre vittime.

19:47 Bilancio morti del Ministero dell’Interno tedesco 3 vittime – Il ministero ha riferito alla Bild che i morti nella sparatoria nel centro commerciale a Monaco di Baviera sono tre.
Decine sarebbero stati gli spari nel fast food del centro commerciale di Monaco. Le esplosioni si sentono chiaramente in un video amatoriale che è stato trasmesso dalle tv all news tedesche, in cui si vede la gente in fuga.

19:28 Seconda sparatoria nel centro di Monaco di Baviera, nella Karlsplatz, ma la notizia è stata smentita dai vigili del fuoco.
In un tweet la polizia ha chiesto ai cittadini di evitare le piazze della città. Un portavoce della polizia ha riferito all’agenzia Dpa che “La situazione è ancora incerta” “Ci aspettiamo molti morti”.

18:56 Almeno 15 morti – Vittime nella sparatoria nel centro commerciale di Monaco di Baviera, 15 le vittime secondo i media tedeschi. Secondo il quotidiano locale Muenchener Abendzeitung, che cita alcuni testimoni, ci sono 15 corpi a terra. “Diverse persone sono morte e la polizia dice trattarsi di un autore isolato”, riferisce il sito del quotidiano Sueddeutsche Zeitung.
Un uomo armato avrebbe fatto irruzione nel centro aprendo il fuoco. Sarebbe poi fuggito verso la metropolitana. La polizia ha invitato ad evitare la zona di Moosach.

18: 44 – Spari in centro commerciale di Monaco di Baviera rilanciate da tutte le agenzie. La natura della sparatoria non è stata accertata ma il centro commerciale sarebbe nel quartiere di Moosach che è stato isolato dalla polizia e dai servizi speciali. Le prime notizie rilanciate dai media hanno parlato di diversi feriti.

Reazioni interne
Il presidente tedesco Joachim Gauck ha dichiarato venerdì: “Dobbiamo essere tutti uniti e dare il massimo appoggio a chi protegge e salva le vite”. Si dice inoltre “vicino ai feriti ed ai parenti delle vittime”.

“Quello che è accaduto a Monaco è terribile ed incredibile”, ha commentato il ministro degli Interni tedesco, Thomas Maiziere, che oggi parteciperà ad una riunione straordinaria del Comitato federale per la sicurezza.

Reazioni internazionali all’attentato in Germania. Il presidente del Consiglio italiano, Matteo Renzi ha rivolto alla cancelliera tedesca Angela Merkel il pensiero partecipe di tutta l’Italia e il dolore per le vittime e i feriti di Monaco.

Il presidente Usa Obama esprime “pieno sostegno” alla Germania.
Il presidente Francese Hollande si dice “Profondamente scioccato e rattristato per la sparatoria di Monaco.
Il ministro degli Esteri britannico Johnson scrive: “I miei pensieri vanno alle vittime e a tutta la Germania” .
Il portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Qassemi ha dichiarato “Uccidere persone innocenti e senza difese è una vergogna nella storia dell’umanità”. L’Iran condanna dunque la strage di Monaco, affermando che “la lotta contro il terrorismo, in qualsiasi forma e ovunque, dovrebbe essere vista come una richiesta seria ed urgente della comunità internazionale, e dovrebbe essere una costante per tutti i Paesi”.

Vincent Dimaggio
Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it
http://www.notiziefree.it

Similar Articles

Lascia un commento


Top