Bobbi Kristina Brown, figlia di Whitney Houston, sta migliorando. La zia contro le bugie del web

Los Angeles, 17 giugno 2015 – La figlia della compianta Whitney Houston, Bobbi Kristina Brown, 21 anni, sta meglio. Lo afferma Leolah Brown, la zia di Bobbi Kristina, che si scaglia contro le notizie della scorsa settimana relative ad un suo ritorno a casa per morire in pace.

[easy_ad_inject_1] La sorella di Bobby Brown bolla come “bugie” le notizie di un trasferimento della ragazza a casa per lasciarla morire e accusa la cognata di Whitney Houston, Pat, di volersi accaparrare l’eredità milionaria.

“So per certo che Bobbi Kristina non è più tenuta in vita dalle macchine e continua a migliorare”, ha scritto la zia in un post su Facebook,e invita tutti a non credere a ciò che dicono i media. Ha inoltre ha duramente attaccato Pat Houston, zia della ragazza e tutore dei suoi beni, colpevole, dice la zia, di aver detto al fratello “Perché non stacca la spina a Bobbi Kristina, sta costando troppo tenerla in vita”. Senza mezzi termini Leolah accusa: “qualcuno ha cercato di uccidere mia nipote, dopo che hanno ucciso sua madre”.

Parole al veleno che sicuramente faranno discutere. Ma la zia Leolah non ha nessuna intenzione di arrendesi. Bobby Brown e suo fratello Tommy stanno dando alla ragazza “le migliori cure possibili” e che “lei sta migliorando, nonostante tutte le bugie che si raccontano” assicura.

Bobbi Kristina è ricoverata ad Atlanta dal 31 gennaio, quando fu trovata priva di sensi nella vasca da bagno di casa.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *