You are here
Home > Scienza e Tecnologia > Cambiamenti climatici. Meno neve: a rischio acqua due miliardi di persone

Cambiamenti climatici. Meno neve: a rischio acqua due miliardi di persone

Fallback Image

New York (USA), 16 novembre 2015 – Lo scioglimento graduale della neve d’inverno durante le stagioni calde fornisce l’acqua a città ed ecosistemi in gran parte del mondo, ma questa risorsa potrebbe presto scarseggiare e mettere seriamente in pericolo le risorse d’acqua disponibili sul pianeta.

[easy_ad_inject_1]In un nuovo studio della Columbia University di New York, negli Stati Uniti, gli scienziati hanno individuato un elevato rischio per i bacini di drenaggio che dipendono dallo scioglimento delle nevi, che potrebbe mettere a rischio il rifornimento d’acqua per circa due miliardi di persone.

Nel prossimo secolo, riferiscono gli esperti, in gran parte dell’America occidentale passando per l’Europa meridionale, compresa l’Italia, il Medio Oriente e l’Asia centrale, l’approvvigionamento di acqua potrebbe essere molto più difficile. La causa va riscontrata nei cambiamenti climatici e nel riscaldamento globale che sta mettendo a rischio ben 97 bacini idrografici che dipendono dallo scioglimento delle nevi che cadono d’inverno nell’emisfero Nord durante l’estate.

La neve è una fonte d’acqua stagionale molto importante soprattutto intorno alle grandi catene montuose. Da altitudini più elevate, il disgelo corre poco a poco nelle pianure durante la primavera e l’estate, quando c’è la maggior richiesta di domanda umana di acqua.

Il riscaldamento globale, dicono gli scienziati, sta sconvolgendo questo equilibrio e gli studi dimostrano che in molti settori, le precipitazioni invernali sotto forma di neve sono in calo,mentre quelle piovose aumentano, contribuendo, così, a ridurre la neve che nelle stagioni più calde si scioglie scorrendo a valle.

Il nuovo studio stima che il potenziale di neve per la fornitura di bisogni umani con le attuali previsioni climatiche non sarà più in grado fra un secolo di soddisfare la domanda, mettendo a rischio acqua ben due miliardi di persone.

“La neve è importante perché è un servatoio. Ma le conseguenze della riduzione dei manti nevosi non sono uguali dappertutto, variano anche in base a dove e quando le persone hanno bisogno d’acqua. In molti luoghi i gestori idrici dovranno prepararsi a un mondo in cui le riserve nevose non esisteranno più”

spiega l’autore della ricerca, Justin Mankin, dell’Earth Institute della Columbia University.

Mankin ei suoi coautori hanno calcolato i possibili effetti futuri, sulla base di quante persone consumano acqua dallo scioglimento della neve. Hanno analizzato 421 bacini idrografici che attraversano l’emisfero settentrionale, la combinazione di molteplici modelli climatici con gli attuali modelli e dati demografici di utilizzo dell’acqua. Da questi dati, hanno identificato 97 bacini che attualmente garantiscono l’approvvigionamento d’acqua a circa 2 miliardi di persone.

Lo studio si è concentrato solo sui rifornimenti idrici umani, ma la mancanza di manto nevoso può avere più ampie conseguenze ecologiche, come l’estizione di aclune specie, come le trote che dipendono da un flusso costante di acqua fredda durante l’estate.

Ma la notizia non è del tutto negativa, dicono gli scienziati, in quanto l’aumento delle piogge in paesi come Nord America, Nord Europa, Russia, Cina e sud-est asiatico, potrebbe contribuire a soddisfare la domanda di acqua. sono molti, inolre, i fattori variabili che possono influenzare l’approvvigionamento idrico e la domanda, poiché le proiezioni a lungo termine contengono sempre grandi incertezze.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Environmental Research Letters.

[easy_ad_inject_2]
Vincent Dimaggio
Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it
http://www.notiziefree.it

Similar Articles

2 thoughts on “Cambiamenti climatici. Meno neve: a rischio acqua due miliardi di persone

  1. BASTAAAAAAAAAAAAAA…. Un giorno piove troppo …un giorno viene il deserto …un gionrno viene la glaciazione ( doveva venire in settembre 2015 ) .. un giorno si sciolgono i ghiacciai.
    Ma chi li paga questi deficenti

  2. Qualcuno li paga sicuramente … nel 2000 dicevano che nel 2015 saremmo stati bel che desertificati e l’acqua non manca certo, si muore affogati anche nel centro del paese ! Pensassero a pulire i torrenti invece di dire c…

Lascia un commento


Top