You are here
Home > Scienza e Tecnologia > Cambiamenti climatici, WWF: creazioni artistiche di città surreali per riflettere su possibili conseguenze

Cambiamenti climatici, WWF: creazioni artistiche di città surreali per riflettere su possibili conseguenze

Fallback Image

Roma, 27 novembre 2015 – I cambiamenti climatici che sta subendo il nostro pianeta dovrebbero farci riflettere sulle possibili conseguenze che si possono verificare, andando incontro in un futuro prossimo ad un mondo che potrebbe non essere più come lo conosciamo oggi, con città inondate e sommerse dall’acqua.

[easy_ad_inject_1]Proprio per questo il WWF ha deciso di lanciare una provocazione con delle creazioni artistiche che mostrano quattro città italiane, Roma, Milano, Pisa e Venezia, in un futuro surreale e a tratti apocalittico in un ecosistema totalmente trasformato.

I combustibili fossili stanno inquinando la nostra vita e le nostre città, sottolinea il WWF Italia, ed è per questo che ha deciso di “lanciare, in occasione della COP21 di Parigi, due serie di immagini destinate ai social media. La prima è costituita da quattro immagini di ‘Città Surreali’: una provocazione, non uno scenario scientifico, un modo per riflettere sullo stravolgimento dei nostri luoghi più amati e riconosciuti. Le creazioni mostrano Roma e Milano desertificate e inospitali, divenute habitat di animali selvatici disorientati. Pisa e Venezia sono rappresentate in gran parte sommerse dai mari, senza la classica orda di turisti curiosi ma con un silenzio surreale, invase dall’acqua in una calma surreale dove non ci sono esseri umani”.

Il pericolo è che continuare ad ignorare la soluzione senza intervenire, in un futuro potremo davvero ritrovarci in questa condizione (magari meno scenografica), ma il pianeta sta soffrendo e le catastrofi e le piogge torrenziali degli ultimi anni ne sono un segnale forte.

Oltre a queste “provocazioni artistiche”, il WWF ha fatto realizzare anche due vignette sul futuro che rischiamo di lasciare ai nostri figli, perché anche l’ironia può aiutare tutti a riflettere, ma soprattutto ad agire.

La realizzazione grafica delle “Città Surreali” è di Cinzia Macis – Scenografa, Graphic Designer; mentre la realizzazione delle vignette è di Giacomo Cardelli – Cartoonist.

Intanto, domenica 29 novembre, in occasione dell’apertura del vertice di Parigi che vedrà riuniti tutti i leader mondiali per un nuovo accordo sul clima, ci sarà una mobilitazione che prevede oltre 2300 eventi in più di 150 nazioni per chiedere ai governi di fermare la febbre del pianeta.

 

Vincent Dimaggio
Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it
http://www.notiziefree.it

Similar Articles

2 thoughts on “Cambiamenti climatici, WWF: creazioni artistiche di città surreali per riflettere su possibili conseguenze

Lascia un commento


Top