Camorra. Arrestato a Barra il reggente del clan Cuccaro. Folla tenta di strapparlo ai carabinieri

Torre Annunziata, 21 giugno 2015 – Un altro colpo è stato inferto alla camorra dallo Stato. I Carabinieri di Torre Annunziata hanno arrestato il latitante Luigi Cuccaro ritenuto reggente del clan omonimo.

[easy_ad_inject_1] Secondo quanto si apprende da fonti locali, i militari hanno trovato il latitante nella casa nel cognato a Barra, quartiere di Napoli e roccaforte del clan, nascosto in un’intercapedine ricavata tra le pareti dell’ingresso a cui si accedeva rimuovendo un attaccapanni.

Al momento di portarlo via i carabinieri si sono visti contro una folla di gente che ha tentato di riprendersi il latitante cercando di tirarlo via dalle mani dei militari.

A marzo scorso altre operazioni di polizia e carabinieri avevano inferto tra Barra e Ponticelli colpi al Cuccaro/Andolfi, oltre che D’Amico e De Micco, che si contendevano il controllo del territorio con azioni di forza che spesso si sono concluse con morti violente.

Oltre agli storici affiliati all’organizzazione, furono arrestati anche le nuove leve del clan Cuccaro (figli e nipoti) diventate negli ultimi tempi protagoniste per sopperire la mancanza sul territorio dei capi in quanto in carcere o latitanti. “I gruppi avevano un’organizzazione militare ed erano sempre pronti all’uso delle armi per affermare la loro egemonia.” si legge in un comunicato della Polizia di Stato.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *