Cameriera canadese costretta a lavorare per ore con i tacchi. Foto dei piedi insanguinati diventa virale

Lavorare per ore e ore come cameriera in un ristorante con i tacchi è esperienza senz’altro proibitiva. E’ questo il supplizio che ha dovuto sopportare una donna canadese, Nicola Gavins, cameriera presso la catena di ristoranti Joey Restaurants di Edmonton.

La donna ha deciso di pubblicare su Facebook la foto dei suoi piedi insanguinati alla fine del turno di lavoro eseguito interamente con i tacchi alti.

Secondo quanto riporta Metro.uk, la signorina Nicola Gavins avrebbe anche perso un’unghia ma nonostante ciò non avrebbe potuto interrompere il suo turno, continuando senza sosta nonostante il dolore subito. Lo riporta Metro.uk.

Il commento postato dalla donna su Facebook a corredo della imbarazzante foto è il seguente “Per tutti coloro che conosco e che mangiano nei ristoranti Joey (posizione Jasper Ave, Edmonton precisamente). La loro politica è ancora quella di fare usare al personale femminile i tacchi a meno che non ci siano specifiche limitazioni mediche, i miei piedi amici sanguinavano al punto ha perso un unghia della punta e sono stata ancora scoraggiata e rimproverata dal capo turno … (specificatamente detto che i tacchi sarebbero necessari su il suo prossimo turno il giorno successivo)….Sessisti, requisiti arcaici e politica assolutamente disgustosa.
Ho molti amici nel settore dei servizi e conosco un sacco di donne che non devono sacrificare la loro comodità durante il servizio. Io scelgo di continuare a sostenere questi stabilimenti.
# # Joeyrestaurants yegfood
Aggiornamento 5 maggio, 2016 – Joey mette a disposizione anche i turni di formazione non pagati, che è illegale secondo le leggi Alberta lavoro (rinuncia o non firmato). squallido!”

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *