Cancro: tra cinque anni sarà possibile diagnosticarlo da una goccia di sangue

Amsterdam (Paesi Bassi), 3 novembre 2015 – Svolta rivoluzionaria nel campo della ricerca contro il cancro. Una semplice goccia di sangue può essere sufficiente per diagnosticare il cancro in fase precoce e tra cinque anni tutto ciò sarà possibile grazie ad una nuova tecnica sviluppata dai ricercatori dell’Università Vrije di Amsterdam, nei Paesi Bassi.

[easy_ad_inject_1]Il test, disponibile tra 5 anni, secondo quanto riferiscono i ricercatori, servirà ad individuare i cosiddetti grandi tumori come quello al seno, alla prostata e al polmone, fornendo una diagnosi precoce della neoplasia con un semplice prelievo di sangue.

“Il test finora è riuscito ad identificare la malattia nel 96% di casi. Siamo ancora in una fase sperimentale, ma potremo metterlo a punto e renderlo disponibile in 5 anni. E’ importante identificare la malattia in fase iniziale. Questa tecnica potrà salvare molte vite”

ha detto Tom Würdinger, coordinatore dello studio del Cancer Center di Amsterdam.

Le piastrine hanno una caratteristica così unica che si può vedere dov’è il cancro, dicono i ricercatori. Infatti, la nuova tecnica messa a punto è in grado non solo di diagnosticare il tumore ma anche comprendere di che tipo di neolpasia si tratta e dove è situata nel corpo.

“In questo modo possiamo scoprire se i pazienti hanno la malattia in una fase iniziale, fornendogli una migliore prognosi. Ciò comporta che il tasso di sopravvivenza aumenta, e il costo delle cure diminuisce perché si spende meno tempo ad avere a che fare con il cancro diagnosticato in tempo per intervenire con maggior efficacia delle terapie”

ha spiegato Würdinger.

La sperimentazione ha coinvolto un totale di mille pazienti con dodici diversi tipi di cancro. Il test ha avuto una precisione di identificazione del tumore nel 95% dei casi. soltanto per il tumore al cervello il test si è rivelato meno preciso, con un punteggio dell’85%, ma questo, dicono i ricercatori, è di gran lunga il miglio risultato rispetto al test del sangue presentato da un gruppo di ricerca internazionale che diagnosticava il cancro dall’esame del DNA presentato nel 2014.

Per lo studio i ricercatori si sono concentrati sulle piastrine del sangue che sono in grado di fornire informazioni sulla presenza del cancro nel corpo, caratterista di cui finora non se ne sapeva nulla. Dal loro esame si può risalire ad esempio alla presenza del cancro al seno, al colon o al polmone.

I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista scientifica Cancer Cell.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *