Canone Rai. Pagare o non pagare la bolletta… questo è il dilemma

Se non pago la bolletta della luce con il canone Rai possono staccarmi la corrente? Posso pagare soltanto la parte relativa all’energia elettrica? Come ottenere l’esenzione dal canone Rai? Queste e altre domande si stanno avvicendando nella testa di tanti “abbonati Rai” scontenti di dover pagare una bolletta della luce che oltre l’importo per il consumo elettrico, contiene anche una buona parte di quanto dovuto alla RAI per il canone della televisione.

Con il mese di luglio stanno arrivando ai contribuenti le bollette di energia elettrica con in aggiunta l’importo parziale del canone Rai che quest’anno ammonta a 100 euro. Ma cosa avviene se si decide di non pagare la bolletta della luce con il canone o si decide di pagarne solo la parte relativa all’energia elettrica?

La preoccupazione che si possa essere oggetto di un distacco dell’energia elettrica può essere superata pagando soltanto la parte della bolletta per l’erogazione del servizio di “luce”.

Lo rivela laleggepertutti.it secondo cui “Il contribuente è libero di pagare l’importo della bolletta elettrica relativo al solo consumo della luce, rimanendo inadempiente all’obbligo di versamento del canone Rai”.

Dunque la compagnia elettrica che invia la bolletta con il canone è tenuta ad accettare il pagamento parziale, che si intenderà relativo prima al consumo elettrico e solo dopo, eventualmente, all’abbonamento tv.

Dunque il rischio di vedersi staccata la corrente in questo caso viene escluso. La società elettrica “non potrà interrompere l’erogazione della luce all’utente che paghi la quota di utenza sulla relativa bolletta, ma non l’abbonamento tv. Tuttavia dovrà segnalare all’Agenzia delle Entrate il mancato pagamento della quota relativa al canone. Il fisco, quindi, procederà alle azioni rivolte alla riscossione coattiva”.

Non pagare l’intera bolletta, invece, fa incorrere proprio nel rischio di distacco dell’energia elettrica oltre che delle procedure di riscossione coattiva del canone.

Con il pagamento parziale la parte di energia elettrica viene pagata ma non il “Canone Rai”. Con la segnalazione all’Agenzia delle Entrate, quest’ultima potrà avviare un accertamento e intimerà all’abbonato Rai “il pagamento dell’imposta della televisione con una sanzione pari a cinque volte l’importo del canone stesso. Se neanche dopo tale richiesta il contribuente pagherà, l’importo – spiega il sito legale – verrà iscritto a ruolo e si provvederà alla riscossione coattiva mediante l’Agente della riscossione (Equitalia), che invierà la cartella di pagamento ed, eventualmente, procederà alle azioni di tutela del credito sino al pignoramento”.

Non si esclude anche il fermo amministrativo della propria autovettura.

Ricordiamo inoltre che la legge prevede casi di esenzione dal pagamento del canone Rai e i termini per potervi accedere.

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *