Cantone: rifiuti a Roma, il grande affare. Superare centralità delle discariche

rifiuti

L’Autorità anticorruzione (Anac) potrebbe occuparsi “del caso dei rifiuti a Roma” come accaduto per “la Puglia, Sicilia e altre realtà”. Lo ha dichiarato Raffaele Cantone, presidente dell’Authority in un’intervista al Messaggero, sottolineando che “la spazzatura è uno dei più grandi affari della Pubblica amministrazione” e per questo bisogna “superare la centralità delle discariche”.

Roma, città da poco governata da Virginia Raggi del M5S, non è da considerarsi simbolo dell’intreccio tra rifiuti e illegalità: “Non credo che sia diventata un simbolo. E’ una città in cui si sono create una serie di situazioni patologiche. Derivanti dal fatto che il sistema della gestione dei rifiuti non è stato portato in questi anni a una visione razionale. Si sono, per esempio, mantenute le discariche” ha detto Cantone che ricorda un’analogia con Napoli, la sua città “C’è un’analogia nel fatto che il ciclo dei rifiuti non si è chiuso né a Napoli in quell’epoca né a Roma oggi. Ma vorrei aggiungere che l’azienda napoletana dei rifiuti, l’Asia, non è una delle peggiori società municipalizzate. Ha dimostrato di avere una sua efficienza, pur avendo tanti problemi”.

A differenza della napoletana Asia, l’Ama, la municipalizzata dei rifiuti di Roma, per Cantone “è un’azienda troppo farraginosa, grande per poter facilmente funzionare”.

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *