You are here
Home > Italia > Caos Fiumicino. Dopo il rogo arriva il blackout elettrico a sconvolgere i passeggeri

Caos Fiumicino. Dopo il rogo arriva il blackout elettrico a sconvolgere i passeggeri

Fallback Image

Roma, 31 luglio 2015 – L’aeroporto di Fiumicino non trova pace e quest’anno dopo il rogo del 7 maggio che ha creato problemi per mesi al Terminal3 con tutti i disagi che ha comportato, dopo il rogo doloso di mercoledì che ha bloccato i voli, nella giornata di giovedì ad esasperare i tanti passeggeri che vorrebbero tanto andare in vacanza e trovare l’agognato relax si ci è messo pure il blackout.

[easy_ad_inject_1] Fiumicino è diventato un grande bivacco di passeggeri che da ore sono rimasti in attesa di partire alcuni hanno dormito in aeroporto già dopo il rogo di mercoledì.

Una serie di blackout elettrici per un corto circuito la prima di 15 minuti circa prima di mezzogiorno, la seconda di mezzora poco più tardi ha provocato problemi in tutti i settori e servizi aeroportuali.

Per l’Enac, “le criticità sono persistenti per le compagnie low cost». Sulla vicenda è intervenuto anche l’Osservatore Romano: «Fiumicino è solo la punta dell’iceberg, Roma è ormai un caso politico”.

Due persone bloccate in ascensore soccorse dal 118 – Due persone, rimaste bloccate in un ascensore a causa del blackout, sono state soccorse e liberate grazie all’intervento dei vigili del fuoco. I sanitari del 118 hanno preso in cura due ragazzi, uno colpito da crisi epilettiche e un altro colto da svenimento. Le loro condizioni non destano comunque preoccupazione.

Osservatore romano: nuovo capitolo di crisi Roma – “Ennesimo, nuovo capitolo della lunga crisi che sta soffocando la città di Roma” commenta il giornale della Santa Sede “Fiumicino è solo la punta dell’iceberg. Dopo Mafia Capitale, la crisi dell’Ama e dell’Atac, gli scandali che hanno colpito la pubblica amministrazione come testimoniato anche dalla relazione del prefetto Gabrielli e il cambio della terza giunta comunale in poco più di un anno e mezzo, Roma è ormai un caso politico. Lo stesso presidente del Consiglio Renzi ha parlato, commentando l’incendio in aeroporto, di una situazione intollerabile”.

Il rogo di mercoledi – Gli investigatori della Forestale hanno depositato presso la procura di Civitavecchia una prima relazione sull’incendio secondo la quale le fiamme sarebbero partite da un cumulo di rifiuti in una zona degradata della pineta a ridosso dell’aeroporto, e da lì si sono propagate rapidamente anche per il vento. Non è confermato che si tratti di incendio doloso.

[easy_ad_inject_2]
Vincent Dimaggio
Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it
http://www.notiziefree.it

Similar Articles

Lascia un commento


Top