You are here
Home > Esteri > Caso Abu Omar. Ex 007 Cia rischia estradizione in Italia

Caso Abu Omar. Ex 007 Cia rischia estradizione in Italia

Fallback Image

Sabrina de Sousa, 60 anni, ex agente Cia, rischia l’estrazione in Italia dove è stata condannata in contumacia insieme ad altri 26 cittadini americani per il sequestro dell’imam egiziano Abu Omar, avvenuto da parte di agenti della Cia nel 2003 a Milano.

Nell’intervista rilasciata al Washington Post Sabrina de Sousa ha dichiarato, fra l’altro, “Non sarei mai entrata a far parte della Cia se mi fosse stato detto che c’era una remota possibilità che non avrei mai più rivisto mia madre a Goa e non avrei mai più viaggiato all’estero”.

L’Imam Abu Omar fu rapito il 17 febbraio 2003 a Milano da dieci agenti della CIA. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti e quanto dichiarato dallo stesso Nasr, l’imam è stato rapito a Milano mentre si recava alla moschea e trasportato presso la base aerea di Aviano per essere trasferito in Egitto dove è stato recluso, interrogato e avrebbe subito torture e sevizie.

L’operazione della CIA ha interrotto le indagini che la procura di Milano stava conducendo su Nasr in merito alla sua partecipazione ad organizzazioni fondamentaliste islamiche.

Nell’aprile 2013 il Presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama ha chiesto di concedere la grazia ai 23 agenti della CIA condannati nell’ambito dell’inchiesta giudiziaria per il sequestro di Abu Omar. Il 5 aprile 2013 il Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano ha concesso la grazia al colonnello statunitense Joseph Romano, condannato con sentenza della Corte d’Appello di Milano del 15 dicembre 2010, divenuta irrevocabile il 19 settembre 2012.

Il 23 dicembre 2015 il Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella ha concesso il provvedimento di grazia a Robert Seldon Lady e Betnie Medero. A Robert Seldon Lady il Presidente Mattarella ha ridotto di due anni della pena. L’agente della CIA era stato condannato dalla Corte d’Appello di Milano a nove anni di reclusione (di cui tre coperti da indulto) poiché ritenuto dai magistrati la mente del sequestro e coordinatore dei rapporti con il Sismi. La grazia a Betnie Medero ha riguardato l’intera pena ancora da espiare di tre anni di reclusione, nonché la pena accessoria dell’interdizione perpetua dai pubblici uffici.

Vincent Dimaggio
Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it
http://www.notiziefree.it

Similar Articles

Lascia un commento


Top