Caso Cucchi. Foto del carabiniere indagato postata dalla sorella su Facebook scatena l’ira del web

Roma, 4 gennaio 2016 – La foto del carabiniere indagato nell’inchiesta bis sulla morte di Stefano Cucchi, postata dalla sorella Ilaria su Facebook ha scatenato l’ira del web.

“Volevo farmi del male, volevo vedere le facce di coloro che si sono vantati di aver pestato mio fratello, coloro che si sono divertiti a farlo. Le facce di coloro che lo hanno ucciso. Ora questa foto è stata tolta dalla pagina. Si vergogna? Fa bene.”, ha scritto Ilaria Cucchi sul suo profilo Facebook.

La pubblicazione della foto del carabiniere ha scatenato molti commenti, tanti sono stati quelli che appoggiano Ilaria nella sua battaglia e che la invitano a non mollare affinché sia fatta giustizia per il fratello Stefano, ma tanti sono stati anche quelli dal contenuto minaccioso nei confronti del militare indagato, alcuni sono arrivati persino a minacce di morte, commenti questi che hanno indotto Ilaria Cucchi a chiedere di non rispondere alla violenza con la violenza.

“Non tollero la violenza, sotto qualunque forma. Ho pubblicato questa foto solo per far capire la fisicità e la mentalità di chi gli ha fatto del male ma se volete bene a Stefano vi prego di non usare gli stessi toni che sono stati usati per lui. Noi crediamo nella giustizia e non rispondiamo alla violenza con la violenza. Grazie a tutti”

ha scritto Ilaria su Facebook.

Intanto, l’avvocato Elio Pini che assiste il carabiniere indagato ha fatto sapere che dopo le minacce di morte ricevute dal suo cliente e rivolte anche alla sua famiglia, denuncerà Ilaria Cucchi per diffamazione, oltre a tutti gli altri autori delle minacce postate sul noto social network.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l’autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore..
Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *