Cerro Maggiore (Milano). Due sorelle muoiono in incendio

vigili del fuoco

Cerro Maggiore, 13 aprile 2015 – Ancora un incendio ha ucciso due sorelle. E’ accaduto in via Roma a Cerro Maggiore, comune italiano di 15.252 abitanti della città metropolitana di Milano, in Lombardia ed il tragico copione sembra lo stesso dell’incendio che appena 24 ore prima era divampato a Milano a Corso di Porta Romana provocando la morte di madre e figlia.

[easy_ad_inject_1]Nel nuovo tragico rogo sono morte due sorelle, Maria e Carla Agrati, mentre il fratello è riuscito a salvarsi dalle fiamme. L’incendio è divampato intorno alle 2 di questa notte al primo piano dell’abitazione di tre piani di via Roma all’angolo con via Immacolata, dove le sorelle vivevano insieme.

A dare l’allarme sarebbero stati due ragazzi che mentre stavano rincasando hanno notato il rogo. Immediatamente sono intervenuti sul posto i Vigili del Fuoco, i sanitari del 118 e i Carabinieri.

Purtroppo per le due donne, entrambe di 70 anni, non c’è stato nulla da fare mentre il fratello che viveva nella stessa abitazione è riuscito a salvarsi.

Secondo le prime ricostruzioni a causare l’incendio sarebbe stata una fuga di gas

A quanto si apprende da fonti locali Carla Agrati era una professoressa in pensione ed ha insegnato per anni insegnava italiano e latino al liceo scientifico Galileo Galilei di Legnano. Ornella Ferrario, vicepreside del liceo ha dichiarato alle agenzie: “Siamo attoniti e addolorati”.

I carabinieri di Cerro Maggiore stanno eseguendo gli accertamenti del caso.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Un pensiero riguardo “Cerro Maggiore (Milano). Due sorelle muoiono in incendio”

  1. Carla Agrati, una grande professoressa! I suoi ragazzi, oggi ultra trentenni, unitamente alle loro famiglie, la ricordano con grande affetto per le sue doti umane e per la sua professionalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *