Choc a Colonia. Decine di donne molestate la notte di Capodanno: uno stupro. Merkel: “serve risposta severa”

Colonia (Germania), 6 gennaio 2016 – La notte di Capodanno a Colonia, in Germania, decine di donne sono state molestate sembra da un gruppo di arabi e nordafricani nella zona della stazione centrale e del duomo. In un caso c’è stata anche violenza sessuale.

La notte di San Silvestro la situazione è sfuggita ad ogni controllo, la città è sotto choc per quanto accaduto. Secondo la ricostruzione dei fatti sembra che una massa di uomini, circa un migliaio, abbia agito, molestando e derubando le donne che erano in piazza a festeggiare la vigilia di Capodanno, mentre sparavano botti e fuochi d’artificio, sfuggendo al controllo della polizia.

Si tratta di circa un migliaio di uomini, tra i 15 e i 35 anni, radunati nella piazza della stazione che si sono poi divisi in diversi gruppi e hanno circondato, derubato e molestato diverse donne. In tutto sono state sporte finora 90 denunce per molestie sessuali, ma sarebbero molte di più le persone che hanno richiesto l’intervento della polizia.

“Reati di una dimensione completamente nuova”

ha detto Wolfgang Albers, il presidente della polizia di Colonia, che ha descritto questa terribile vicenda di cui sono state vittime donne che erano in città soltanto per festeggiare l’arrivo del nuovo anno.

Il cancelliere tedesco, Angela Merkel, ha contattato il sindaco di Colonia, Henriette Reker, per discutere degli attacchi subiti dalle donne durante la vigilia di Capodanno, riferisce il portavoce Steffen Seibert. Il Cancelliere ha espresso la sua indignazione per queste vili aggressioni e attentati sessuali, che richiedono una risposta severa da parte della legge.

“Bisogna fare tutto il possibile per identificare i colpevoli rapidamente e punirli a prescindere dalla loro origine o dal loro background”

ha detto la Merkel.

I testimoni avrebbero descritto gli aggressori alla polizia riferendo che gli uomini che hanno molestato le donne erano molto probabilmente arabi e nordafricani. La polizia di Colonia sta visionando le telecamere della zona alla ricerca dei responsabili.

Il sindaco di Colonia ha costituito un’unità di crisi allo scopo di studiare tutte le misure possibili da mettere in atto per evitare simili fatti in futuro. Intanto la polizia è sulle tracce dei responsabili di questa orrenda vicenda.

“E’ importante identificare gli aggressori”

ha detto il ministro dell’Interno tedesco Thomas de Maizière condannando gli incidenti intorno alla stazione cen06trale di Colonia come “ripugnanti e inaccettabili”.

“Lo stato di diritto non deve permettere che le persone che festeggiano pacificamente nelle nostre città siano esposte a questo tipo di attacchi. Tuttavia, l’apparente partecipazione di immigrati non significa che ora i profughi di qualsiasi origine che sono alla ricerca di protezione dalla persecuzione, vengano assimilati a questi aggressori”

ha detto il ministro dell’Interno tedesco.

“Non vi è alcun indizio che si tratti di persone che si sono trasferite qui a Colonia in alloggi come rifugiati”

ha detto il sindaco Henriette Reker.

“Ho avuto la sensazione che la polizia e le guardie di sicurezza della ferrovia non erano solo sopraffatti, ma avevano paura che la situazione potesse degenerare”

ha dichiarato uno dei testimoni oculari a Welt.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *