Clamoroso: Steve Jobs vietava ai figli l’uso di iPhone e iPad. Perché?

Cupertino, 29 febbraio 2016 – Non è la prima volta che si sentono notizie di guru della tecnologia che limitano ai figli l’accesso delle proprie invenzioni tecnologiche. Diversi anni fa fece molto discutere la decisione di Bill Gates, patron della Microsoft, di razionare l’accesso a internet alla figlia di 10 anni. Il padre del sistema operativo più diffuso al mondo – Microsoft Windows Explorer – ha deciso insieme alla moglie Melinda, che la figlia Jennifer non potesse passare più di 45 minuti al giorno davanti allo schermo, a parte il tempo necessario per svolgere i compiti.

Ed evidentemente non è il solo: è proprio di questi giorni la notizia che un’altra grande mente della tecnologia, Steve Jobs, compianto fondatore di Apple, non voleva che i figli usassero i suoi iPhone e iPad, le sue creazioni, i suoi gioielli.

Non li conoscono. Dobbiamo limitare l’uso della tecnologia dentro casa da parte dei nostri bambini“, spiegava Steve Jobs in un intervista al New York Times del 2010 appena dopo il lancio del primo iPad.

Evan Williams, fondatore di Twitter, e sua moglie Sara Williams hanno circondato i figli di libri e non di tecnologia. Chris Anderson, ex direttore del magazine Wired e coofondatore di Robotica 3D, secondo il quale: “Conosco i pericoli della tecnologia, li ho vissuti sulla mia pelle e non voglio che accada lo stesso ai miei figli”.

Questo cosa vi fa pensare? Dovremmo anche noi considerare un uso più accorto delle tecnologie anche alla luce del fatto che oggi le intuizioni di Bill Gates e Steve Jobs sono praticamente fuse in un unico prodotto che portiamo sempre in tasca, il telefonino? Dite la vostra.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *