Coldiretti: pomodori cinesi? +680% di import ma il prodotto sembra tutto italiano

L’Italia è sempre più destinazione di pomodori made in China.

L’import di concentrato di pomodoro cinese ha toccato circa 70 mln di kg, raggiungendo il 10% della produzione italiana e segnando un aumento esponenziale del 680%.

E’ questo l’allarme della Coldiretti basato su dati Istat relativi ai primi 11 mesi 2015.

A quanto si apprende dall’associazione dei coltivatori diretti il pomodoro cinese arriva in Italia per essere poi rilavorato e confezionato come italiano poiché nei contenitori al dettaglio non c’è l’obbligo di indicare il luogo di coltivazione.

L’importazione del pomodoro cinese segna un record e al contempo si verificano riduzioni dei prezzi pagati agli agricoltori e il taglio delle superfici, tutti fattori, fanno sapere dall’organizzazione, che mettono a rischio uno dei simboli del Made in Italy nel mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *