Concorso Scuola 2016. Numeri e modalità del concorso 63.712 posti totali, 57.611 comuni e 6.101 di sostegno

Roma, 24 febbraio 2016 – Nell’attesa della pubblicazione dei tre bandi, sono state pubblicate in Gazzetta Ufficiale le nuove classi di concorso su cui si baserà il Concorso Scuola 2016 per docenti. Il ministero dell’Istruzione ha definito la suddivisione dei posti a disposizione che in totale saranno 63.712.

Alla scuola dell’infanzia avranno accesso 7.237 nuovi docenti, (di cui 6.933 comuni e 304 di sostegno). Alla scuola Primaria saranno destinati 21.098 docenti, di cui 17.299 comuni e 3.799 di sostegno. alla scuola Secondaria di I grado accederanno 16.616 docenti, di cui 15.641 comuni e 975 di sostegno, mentre alla Secondaria di II grado arriveranno 18.255 docenti, di cui 17.232 comuni e 1.023 di sostegno.

A questa suddivisione così impostata, andranno poi aggiunti ulteriori 506 posti per tutti i gradi di istruzione che riguarderanno la nuova classe di concorso A023, in merito all’insegnamento dell’italiano come seconda lingua per discenti di lingua straniera.

Novità anche per quanto riguarda lo svolgimento delle prove del nuovo concorso scuola. In particolare va precisato che le prove scritte si svolgeranno al computer e che sarà data molta importanza alla conoscenza delle lingue. Inoltre, pare che sarà emesso un bando ad hoc soltanto per gli insegnanti di sostegno.

Le prove scritte avranno una durata di 150 minuti e verteranno su 8 domande fra cui due di lingua straniera, inglese, francese, tedesco o spagnolo, con l’obbligatorietà dell’inglese per la scuola primaria, per un totale di 40 punti. La prova orale avrà invece una durata di 45 minuti e verterà su una lezione simulata della durata di 35 minuti e un colloquio con la commissione esaminatrice per i restanti dieci minuti (anche qui per un totale di 40 punti).

Saranno inoltre valorizzati i titoli abilitanti, lo stato di servizio, i dottorati e le certificazioni lunguistiche (per un punteggio totale pari a 20).

Ecco la distribuzione dei posti Regione per Regione:

Abruzzo, 1.304 (1.246 cominu e 58 di sostegno)
Basilicata, 665 (645 comuni e 20 di sostegno)
Calabria, 2.360 (2.229 comuni e 131 di sostegno)
Campania, 6.413 (6.051 comuni e 362 di sostegno)
Emilia Romagna, 4.033 (3.668 comuni e 365 di sostegno)
Friuli Venezia Giulia, 1.531 (1.443 comuni e 88 di sostegno)
Lazio, 5.987 (5.191 comuni e 796 di sostegno)
Liguria, 1.773 (1.583 comuni e 190 di sostegno)
Lombardia, 11.176 (9.463 comuni e 1.713 di sostegno)
Marche, 1.585 (1.478 comuni e 107 di sostegno)
Molise, 310 (302 comuni e 8 di sostegno)
Piemonte, 5.567 (4.878 comuni e 689 di sostegno)
Puglia, 3.860 (3.626 comuni e 234 di sostegno)
Sardegna, 1.878 (1.761 comuni e 117 di sostegno)
Sicilia, 4.109 (3.841 comuni e 268 di sostegno)
Toscana, 4.648 (4.317 comuni e 331 di sostegno)
Umbria, 820 (768 comuni e 52 di sostegno)
Veneto, 5.963 (5.121 comuni e 572 di sostegno).

Gli allegati sono disponibili sul sito del Ministero della salute in questa pagina

Autore: Mena Cirillo

Appassionata di divulgazione dal 2001 al 2009 ho collaborato con la testata giornalistica Salus.it e dal 2009 al 2011 con Italia News. Per contattarmi: notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *