Corruzione De Gregorio. Pm chiedono 5 anni per Silvio Berlusconi. Il Cav: “Giudici contro la realtà”

Napoli, 25 giugno 2015 – La Procura di Napoli nel processo sulla compravendita dei senatori ha chiesto cinque anni di reclusione per Silvio Berlusconi e quattro anni e quattro mesi per Valter Lavitola con l’accusa di corruzione.

[easy_ad_inject_1]Silvio Berlusconi tramite i suoi legali, ha inviato alla Corte una missiva in cui chiede di dichiarare insindacabili le condotte al centro del rocesso perché coperte da immunità parlamentare. Poi fa sapere: “La richiesta della procura di Napoli confligge con la realtà e con tutte le risultanze processuali, in linea con la tradizione dei peggiori processi politici. Confido che il Tribunale voglia ristabilire la verità dei fatti e pronunciare una sentenza totalmente assolutoria”.

Nel febbraio 2013 Silvio Berlusconi viene indagato per corruzione e finanziamento illecito ai partiti dalla Procura di Napoli, nelle figure dei pm Vincenzo Piscitelli, Henry John Woodcock, Francesco Curcio, Alessandro Milita e Fabrizio Vanorio. L’accusa è di aver corrotto nel 2006, con 3 milioni di euro (di cui 1 milione dichiarato al fisco e 2 milioni in nero), il senatore Sergio De Gregorio per favorire il suo passaggio tra le file del Popolo delle Libertà. Insieme a Berlusconi sono stati indagati anche Valter Lavitola e Sergio De Gregorio (reo confesso). La sentenza è prevista per l’8 luglio 2015

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *