Costa Concordia. Motivazioni sentenza: “Francesco Schettino è responsabile del naufragio”

Grosseto, 14 luglio 2015 – Sono state pubblicate le motivazioni della sentenza con la quale l’ex comandante della Costa Concordia, Francesco Schettino, fu condannato a 16 anni e un mese dai giudici del tribunale di Grosseto per il naufragio della nave da lui comandata naufragata il 13 gennaio 2012 all’Isola del Giglio in cui persero la vita 32 persone.

[easy_ad_inject_1]Secondo i giudici “Nel momento in cui l’imputato lasciava definitivamente la Concordia”, la situazione era tale “da rendere impossibile, o comunque difficile”, per i passeggeri ancora a bordo “trovare la salvezza”.

Schettino – si legge ancora – quando salì “sulla scialuppa per abbandonare la nave” sapeva che “c’erano altre persone a bordo della nave”. I giudici spiegano che lo fece “per mettersi in salvo con la precisa intenzione di non risalirvi”.

Schettino nelle telefonate con la Capitaneria di Livorno e in particolare con l’ufficiale della Guardia costiera Gregorio De Falco, “improvvisava, raccontando un film che scorreva solo nella sua immaginazione”, trattando lo stesso De Falco “alla stregua di un duellante nell’Imprò”. “Quelle menzogne risultano oltraggiose nei confronti delle centinaia di persone rimaste intrappolate” e, continua il collegio di giudici, ancor più verso “coloro non ce l’avrebbero fatta”.

L’inchino all’Isola del Giglio fu una scelta criminale: “La scelta, si passi il termine, criminale è stata quella a monte di portare una nave, con quelle caratteristiche e a quella velocità, così in prossimità dell’isola”. “I 32 decessi delle persone a bordo della Concordia non si sarebbero verificati se” Schettino “avesse gestito l’emergenza con perizia e diligenza“, attenendosi alla normativa indicata come “doverosa” in una simile situazione. “La responsabilità del naufragio è pertanto di Schettino”.
[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *