Crisi Russia Turchia. Vladimir Putin si rifiuta di parlare con Erdogan: “si scusi”

Mosca (Russia), 27 novembre 2015 – Il presidente russo Vladimir Putin si è rifiutato di parlare con Erdogan perché ancora non ha ricevuto le scuse ufficiali di quest’ultimo per l’abbattimento del jet russo. Lo ha spiegato Iuri Ushakov, il consigliere di Putin, annunciando l’incontro tra Putin e il premier israeliano Netanyhau a Parigi a margine della conferenza sul clima.

[easy_ad_inject_1]Putin si è, dunque, rifiutato di rispondere alle richieste del presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdogan, di un colloquio telefonico per la “mancata prontezza da parte turca a porgere le scuse” per l’abbattimento del jet russo, accusato di aver invaso lo spazio aereo turco e perciò abbattuto.

Intanto il consigliere Ushakov fa sapere che è in preparazione anche un incontro di Putin con il cancelliere tedesco Angela Merkel, non escludendone uno anche con il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama.

Inoltre, il ministro degli esteri, Lavrov, ha annunciato che dal primo gennaio 2016 il regime “visa free” con la Turchia è sospeso.

Dal canto suo, Erdogan, in un clima che diventa sempre più teso, ha lanciato un messaggio a Putin: “Avvisiamo cordialmente la Russia di non scherzare col fuoco”.
Ma la questione per Mosca è tutt’altra, in quanto l’abbattimento sarebbe stato “un vero e proprio agguato degli F16 di Ankara”.

Secondo il capo di Stato maggiore dell’aeronautica russa, il generale Viktor Bondarev, i caccia stavano aspettando l’aereo militare in aria e questo prova che “l’attacco era stato pianificato in anticipo”.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l’autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore..
Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *