Sicilia. Rosario Crocetta: “Faccio le riforme in un mese poi lascio”

Palermo, 21 luglio 2015 – Il governatore della Regione Sicilia, Rosario Crocetta per ora non si dimette ma fa sapere che il suo futuro prossimo è fare le riforme e poi valutare di lasciare il suo incarico.

[easy_ad_inject_1] E’ questa la novità di oggi da parte del governatore siciliano dopo le polemiche conseguenti alla diffusione da parte del settimanale L’Espresso della presunta intercettazione telefonica avvenuta tra lui e il suo medico ritenuta offensiva nei confronti di Lucia Borsellino nel corso della quale, il medico, Matteo Tutino, avrebbe detto riferendosi alla Borsellino “Va fermata, va fatta fuori come suo padre“.

Crocetta, che avrebbe denunciato il settimanale l’Espresso per 10 milioni di euro, in una intervista al Corriere si dice pronto a “valutare con Parlamento e maggioranza, dentro il centrosinistra, una chiusura anticipata della legislatura” siciliana.

Il governatore lascerebbe,ma dopo le riforme: “per poveri, acqua pubblica, bilancio e sblocca-Sicilia potrebbe bastare un mese”, precisa Crocetta.

Intanto è stato rinviato a giovedì prossimo l’atteso intervento di Crocetta all’Assemblea regionale, previsto per oggi.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *