Crollo palazzo a Roma Flaminio: inquilina eroina lancia allarme e salva tutti

Roma, 23 gennaio 2016 – Una tragedia evitata la notte scorsa a Roma dove sul lungotevere Flaminio sono crollati tre piani di un palazzo. L’allarme lanciato da un’inquilina che da tempo sentiva scricchiolii nelle mura, ha evitato vittime o feriti. La donna ha chiamato i vigili del fuoco, durante la notte, che intervenuti tempestivamente hanno provveduto a far evacuare il palazzo in tempo, prima che venisse giù tutto, provvedendo anche a spostare quante più autovetture possibili che erano in sosta sotto lo stabile.

A cedere sono stati gli ultimi tre piani, il settimo, il sesto e il quinto piano di un edificio al civico 70, vicino al teatro Olimpico. In uno degli appartamenti sembra fossero in corso dei lavori di ristrutturazione e si ipotizza che la causa del crollo possa essere dovuta all’abbattimento di tramezzi che ‘collaboravano’ con i muri portanti, cioè sostenevano parte del peso, come riferisce uno dei condomini. E’ l’ipotesi al momento più accreditata a cui stanno lavorando gli inquirenti.

Tutte e trenta le persone evacuate stanno bene. I vigili del fuoco intervenuti sul posto stanno verificando la situazione del palazzo e non possono escludere ulteriori cedimenti strutturali.

L’eroica inquilina che ha lanciato l’allarme ha raccontato che da tempo sentiva rumori strani e che credeva fossero animali che camminavano sul tetto, ma l’altra notte i rumori sono diventati più forti, credeva che le stessero entrando in casa i ladri.

I tre piani del palazzo sono venuti giù proprio nel momento in cui vigili del fuoco e vigili urbani sono riusciti a far uscire tutti dai 19 appartamenti.

“Adesso chi ha causato tutto questo deve pagare”, ha detto l’inquilina che ha per prima dato l’allarme , la signora Agea, e a chi le chiedeva se si rendesso conto di quante vite aveva salvato ha risposto semplicemente “Non ho fatto nulla, ho solo chiamato i soccorsi”.

A causa del crollo, è stato chiuso al traffico il Lungotevere Flaminio, nel tratto che va da piazza Gentile da Fabriano a Ponte Duca D’Aosta (Stadio Olimpico).

La Procura di Roma, che indaga sull’accaduto, ha aperto un fascicolo di indagine per reato di crollo colposo di edificio. A coordinare le indagini, volte a stabilire se nel palazzo fossero effettivamente in corso lavori di ristrutturazione, sarà il procuratore aggiunto Roberto Cucchiari.

“A titolo personale e a nome di Roma Capitale un sentito ringraziamento alle donne e agli uomini di Polizia locale, Protezione civile comunale e Atac che sono tempestivamente intervenuti per assistere i residenti durante e dopo le fasi dell’evacuazione dello stabile in lungotevere Flaminio interessato da un crollo parziale. Il personale capitolino ha pianificato e gestito la viabilità intorno all’area coinvolta. Un efficiente lavoro di squadra che ha permesso l’aggiornamento in tempo reale alla cittadinanza, limitando al minimo i disagi. Voglio dire ai condomini di rasserenarsi perché, per quanto possibile considerata la situazione, da parte del Comune ci sarà tutta l’assistenza possibile mentre da parte di tutte le altre strutture ci sarà un’accelerazione per mettere in sicurezza lo stabile”

ha detto il Commmissario Straordinario di Roma Capitale, Francesco Paolo Tronca.

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *