Dario Fo è morto. Mattarella: “La sua morte addolora gli italiani”. Camera ardente al Teatro Piccolo

Dario Fo

E’ morto all’età di 90 anni Dario Fo, Premio Nobel per la Letteratura nel 1997, drammaturgo, attore, regista e scrittore.
La morte è arrivata dopo 10 giorni di ricovero presso l’ospedale Sacco di Milano.
La camera ardente sarà allestita al Piccolo Teatro di Milano domani dalle 12 alla mezzanotte e poi sarà riaperta sabato dalle 8.30. Il Teatro stasera gli renderà omaggio con un ricordo affidato agli attori in scena nelle sue sale.
La salma sarà poi portata in Piazza Duomo, dove sabato si terrà una cerimonia laica.

Secondo quanto fa sapere alle agenzie Delfino Luigi Legnani, direttore del reparto di Pneumologia dell’ospedale, Dario Fo è stato ricoverato all’ospedale Sacco di Milano “10 giorni fa in stato d’insufficienza respiratoria legato a una patologia polmonare presente da anni. Una malattia silente e progressiva”. “Il paziente è stato lucido e collaborativo fino alla fine”. “I suoi collaboratori mi hanno detto che qualche giorno prima aveva cantato per ore. Una cosa incomprensibile”, vista la situazione, ha aggiunto il medico.

Famoso per i suoi testi di satira politica e sociale e per l’impegno politico insieme alla moglie Franca Rame, Fo portò per la prima volta in scena con grande successo ‘Mistero buffo’ in un originale linguaggio teatrale che si rifà alle improvvisazioni giullaresche e alla Commedia dell’arte.

Jacopo Fo ha raccontato a Rainews24: “E’ stato un gran finale e se ne è andato”.”L’unica cosa sensata che posso dire -ha proseguito- è che ha resistito e ha continuato a lavorare 8-9-10 ore al giorno fino a quando è stato ricoverato”. “Bisognerebbe metterlo nei prontuari medici: l’arte, la passione e l’impegno civile servono”, ha detto Jacopo Fo.

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, rende così omaggio a Dario Fo: “La morte di Dario Fo addolora gli italiani. Con il suo genio creativo e con la sua incrollabile passione civile ha arricchito la cultura del nostro Paese, nella lunga stagione che va dal dopoguerra ai giorni nostri.
Desidero esprimere al figlio Jacopo, ai familiari, ai conoscenti e agli amici la mia vicinanza, e insieme la condivisione di una memoria, che è parte della storia del teatro, della televisione, della letteratura.
La qualità della sua opera artistica, la capacità di inventare linguaggi e forme nuove di espressività, l’ironia e il sarcasmo, usati per indagare comportamenti e realtà sociali, sono riusciti a superare la soglia dell’eccellenza riscuotendo grandi apprezzamenti, in Italia e nel mondo. Il premio Nobel per la Letteratura, conseguito nel 1997, ha costituito l’alto riconoscimento ai suoi meriti.
La sua testimonianza, che ricordiamo sempre unita in un sodalizio indistruttibile a quella di Franca Rame, è offerta alle giovani generazioni con quel sorriso e quella voglia di allegria che ha manifestato e che non deve mai abbandonare, anche davanti a momenti difficili»

Il premier Matteo Renzi lo ricorda così: “Con Dario Fo l’Italia perde uno dei grandi protagonisti del teatro,cultura, vita civile del nostro Paese”. La sua satira,la sua poliedrica attività artistica restano “l’eredità di un grande italiano nel mondo”.

Fabio Fazio ha scritto: “Abbiamo perso una parte di noi.

Il capogruppo di Sinistra Italiana, Scotto: “La sua arte non ha mai servito padroni”.

Sibilia del Movimento 5 Stelle: “Ci hai detto fatelo voi ciò che alla tua generazione non era riuscito,lo faremo”.

Beppe Grillo sul suo blog scrive “Sarai sempre con noi”.

Il gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle: “La morte di Dario Fo priva il Paese di una grande voce critica, una guida civile e spirituale. Ma priva pure il M5S di un punto di riferimento fondamentale, un compagno di viaggio allegro, geniale e profondo. Esprimiamo il nostro cordoglio più sentito per la scomparsa del premio Nobel e la nostra vicinanza al figlio Jacopo e a tutti coloro che, come noi, volevano tanto bene al grande maestro”.

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *