Dati Istat sul commercio estero, export extra Ue -5,2%

Sono stati diffusi martedì i dati Istat sul commercio estero dai quali si evince un netto calo delle esportazioni verso i paesi extraeuropei a marzo e un crollo delle importazioni.

L’export è calato dello 0,3% sul mese e del 5,2% sull’anno. L’import segna un calo del 2% sul mese e dell’11% sull’anno: si tratta del calo maggiore dal luglio 2014.

La tendenza dell’export è più marcata per l’energia (-42,6%). Anche sulle importazioni, è “imputabile alla componente energetica (-30,8%) e, in misura meno intensa, ai prodotti intermedi (-8,3%)”. Solo i beni strumentali registrano +2,3%.

“A marzo 2016 si ridimensiona il calo delle vendite di beni verso la Russia (-0,9%), iniziato a maggio 2014.- si legge nella nota Istat – Gli Stati Uniti registrano un incremento delle esportazioni (+11,3%) ascrivibile alla vendita di mezzi di navigazione marittima. Aumentano anche le vendite di beni verso il Giappone (+9,5%). Paesi MERCOSUR (-28,2%), paesi OPEC (-21,6%), Turchia (-11,0%) e paesi ASEAN (-8,0%) segnano un forte decremento delle esportazioni”.

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *