You are here
Home > Italia > Delitto di Cogne. Usl “licenzia” Ada Satragni: il primo medico a soccorrere Samuele Lorenzi

Delitto di Cogne. Usl “licenzia” Ada Satragni: il primo medico a soccorrere Samuele Lorenzi

Fallback Image

Cogne, 11 febbraio 2016 – La dottoressa Ada Satragni fu il primo medico che soccorse il piccolo Samuele Lorenzi, a Cogne, la mattina del 30 gennaio 2002, ma fra qualche giorno non sarà più un medico di famiglia. L’Usl della Valle d’Aosta ha deciso di revocarle l’incarico in quanto il suo numero di assistiti non raggiungerebbe la quota minima, cioè 300, per il mantenimento della convenzione.

La dottoressa, medico psichiatra, venuta alle cronache per il delitto di Cogne, ha impugnato la revoca dell’Usl davanti al giudice del lavoro e proprio ieri la causa è stata discussa nel corso di un’udienza interlocutoria per circa mezz’ora davanti al giudice Eugenio Gramola. Caso vuole che sia proprio il giudice che ha condannato in primo grado Annamaria Franzoni a 30 anni di carcere per l’omicidio del figlio Samuele.

Fuori dall’aula bocche cucite, la Satragni non ha voluto rilasciare dichiarazioni né rispondere alle domande dei cronisti presenti limitandosi a dire che avrebbe risposto solo nelle sedi istituzionali.

Per l’Usl della Valle d’Aosta la revoca della convenzione è giustificata dal fatto che il medico psichiatra Ada Satragni segue solo 275 assistiti e non almeno 300.

Entro il 13 febbraio la dottoressa dovrà lasciare il suo incarico. Ada Satragni sostiene però che la decisione di revocarle la convenzione non dipenda solo dal numero dei suoi pazienti ma anche dalla vicenda di Cogne e per la sua diagnosi di aneurisma per il piccolo Samuele. Ipotesi che sarebbe stata confermata dal suo legale.

Mena Cirillo
Appassionata di divulgazione dal 2001 al 2009 ho collaborato con la testata giornalistica Salus.it e dal 2009 al 2011 con Italia News. Per contattarmi: notizie@notiziefree.it

Similar Articles

Lascia un commento


Top