Diaz. Frase choc di un poliziotto su facebook “lo rifarei”. Renzi:”fare chiarezza”.

facebook

Milano, 15 aprile 2015 – Ha fatto molto scalpore la frase choc postata il 9 aprile scorso su Facebook da Fabio Tortosa, un poliziotto del VII nucleo e rappresentante Consap, che aveva partecipato all’irruzione alla scuola Diaz nei giorni del G8 di Genova, fatto ultimamente salito alle cronache per la condanna Ue dell’Italia per tortura.
[easy_ad_inject_1] Nel post incriminato si legge “Io sono uno degli 80 del VII Nucleo. Io ero quella notte alla Diaz. Io ci rientrerei mille e mille volte”.

Poco dopo il Dipartimento di Polizia,in una nota, ha informato di aver “avviato gli accertamenti relativi alla paternità delle dichiarazioni”,se “opera di un appartenente alla Polizia, si prenderanno provvedimenti disciplinari”.

Sul caso è intervenuto il Ministro dell’Interno Angelino Alfano che ha dichiarato sempre su Facebook: “Faremo presto chiarezza. Con tutta la celerità necessaria e con il dovuto rigore, valuteremo il comportamento del poliziotto”.

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ieri a Genova aveva bollato com “inaccettabili” le parole di Tortosa precisando che ciò che è accaduto alla Diaz “rimarrà una ferita incancellabile”. “Il mio impegno da premier è mettere il reato di tortura” ha detto Renzi.

Il poliziotto si difende: travisate le mie parole : “Quella dell’irruzione alla scuola Diaz rimarrà una pagina nera per questo Paese ma chi c’era sa che è venuta fuori solo una parte della verità. Crediamo che questa voglia di verità debba albergare anche nelle alte sfere, non solo in me, nei miei colleghi che erano con me e nelle vittime, alle quali va tutta la mia solidarietà”

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it