Dichiarazioni di Renzi su Pompei e Alitalia. Sindacati sul piede di guerra

Roma, 27 luglio 2015 – I sindacati rispondono alle dichiarazioni di Matteo Renzi su Pompei e Alitalia.
[easy_ad_inject_1]Sulla chiusura degli Scavi di Pompei lo sciopero Alitalia con la cancellazione di 60 voli il premier aveva scritto: “Vedere che dopo tutto il lavoro fatto per salvare il sito e quindi i posti di lavoro a Pompei un’assemblea sindacale blocca all’improvviso migliaia di turisti sotto il sole o vedere che dopo le nottate insonni per coinvolgere Etihad e evitare il fallimento di Alitalia, gli scioperi dei lavoratori di quell’azienda rovinano le vacanze a migliaia di nostri concittadini, fa male“.

Sindacati replicano a Renzi: “Basta demagogia” – Non si fa attendere la reazione dei sindacati per le parole di Renzi sugli scioperi Alitalia e a Pompei.
Il segretario Cgil- Campania, Tavella ha dichiarato:”Ci risparmi le sue patetiche paternali e non usi l’irresponsabilità di una parte minoritaria, da noi condannata, per portare l’ennesimo attacco al sindacato“.

Per Furlan (Cisl) “fare demagogia o sollevare polveroni” non serve. “Il governo-aggiunge- rinnovi i contratti pubblici scaduti“.

Barbagallo (Uil): “D’accordo con Renzi, ma anche politici si scusino“.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

3 pensieri riguardo “Dichiarazioni di Renzi su Pompei e Alitalia. Sindacati sul piede di guerra”

  1. Ma Signori Sindacalisti, ma come vi può venire in mente di pensare che qualche investitore straniero possa metterci dei soldi in società italiane ? Come ? Lo sapete dire ? Come ? Come ? Ma curatevivi .. ma per favore .. ma sparite .. ma per favore.

  2. Da quando esistono i sindacati sono stati la palla al piede dell’Italia; hanno danneggiato Aziende e Lavoratori facendo del bene solo a se stessi. Devono essere sostituiti con qualcosa di utile per tutti noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *