Dieta e salute al femminile. Per 9 donne su 10 il benessere deriva da una sana e corretta alimentazione

Milano, 22 giugno 2015 – Per le donne italiane un’alimentazione sana rappresenta un importante strumento di tutela e cura della propria salute e di quella dei propri cari. Rispetto agli altri Paesi, infatti, in Italia c’è maggiore attenzione da parte delle donne ad un corretto ed equilibrato stile alimentare da seguire, in particolare nel corso della gravidanza. E’ quanto emerge da una ricerca svolta da Onda, l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna, Civil Society Participant di EXPO 2015, su un campione di donne italiane e straniere residenti in Italia per indagare le loro abitudini alimentari e il loro rapporto cibo-salute.

[easy_ad_inject_1]Dalla ricerca, condotta su un campione di 600 donne italiane, di età compresa tra i 35 e i 65 anni, è emerso che nove donne su dieci credono fortemente nel rapporto tra alimentazione e salute e ritengono che un’equilibrata e corretta dieta sia un efficace strumento di prevenzione di molte patologie, come l’ipertensione, le malattie metaboliche, l’obesità e il sovrappeso. I dati raccolti evidenziano che quasi otto donne su dieci ritengono che un’alimentazione equilibrata sia un alleato prezioso per la cura dei problemi di salute e, quando sono affette da una patologia cronica, circa nove donne su dieci modificano, in tutto o almeno in parte, le proprie abitudini alimentari.

I dati raccolti sono stati confermati anche da una seconda indagine promossa da Onda condotta sul cambiamento di abitudini alimentari delle donne straniere immigrate in Italia, di età inferiore ai 40 anni, in seguito al trasferimento in un altro Paese e al cambio di cultura. Dall’indagine è, infatti, emerso che le straniere in Italia percepiscono una maggiore attenzione a seguire una dieta sana ed equilibrata durante il periodo della gravidanza, rispetto al loro Paese di origine.

La maggior parte delle straniere giunte in Italia è portata a seguire uno stile alimentare prevalentemente italiano, anche perché non sempre riescono a trovare nel nostro Paese gli ingredienti che occorrono per preparare i loro piatti tradizionali. Le donne straniere in Italia hanno espresso comunque un giudizio positivo nei confronti nel nostro cibo che considerano più salutare, soprattutto per la semplicità e varietà dei nostri piatti.

“L’alimentazione è uno dei fattori che più influiscono sullo sviluppo psico-fisico, sulla produttività, sulla qualità della vita e dell’invecchiamento. Lo stretto legame tra alimentazione e salute è sottolineato anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, che considera nutrizione adeguata e salute dei diritti umani fondamentali. Questa nostra prima indagine rileva come, nonostante oltre la metà delle intervistate, il 56% delle donne, sia molto soddisfatta del proprio stile alimentare, ritenuto nel complesso sano ed equilibrato e ispirato ai principi della dieta mediterranea, 4 donne su 10 vorrebbero migliorarlo ulteriormente, aumentando, per esempio, il consumo di frutta e verdura e privilegiando cibi freschi e naturali”

afferma Francesca Merzagora, Presidente di Onda, nel corso della conferenza stampa odierna, all’Expo di Milano, dove sono stati presentati i risultati della ricerca.

“Le donne italiane comprendono bene quanto l’alimentazione possa contribuire al proprio benessere e delle persone di cui si prendono cura. Per superare gli ostacoli che molte di loro incontrano nel garantire una sana nutrizione è necessario intervenire sull’offerta di alimenti e sui loro prezzi. Questa è una responsabilità di molti attori nella società, guidati da leggi, politiche e pratiche del settore pubblico”

ha dichiarato Francesco Branca, Capo del Dipartimento Nutrition for Health dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

[easy_ad_inject_2]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *