You are here
Home > Salute > Dieta mediterranea: ecco come ringiovanisce il cervello di 5 anni

Dieta mediterranea: ecco come ringiovanisce il cervello di 5 anni

Fallback Image

New York (USA), 23 ottobre 2015 – La dieta mediterranea, già nota per i molteplici benefici che apporta alla salute, acquista un’altra proprietà benefica: fa ringiovanire il cervello di 5 anni rallentandone l’invecchiamento dovuto alla naturale atrofia cerebrale.

[easy_ad_inject_1]Un recente studio, appena pubblicato sulla rivista Neurology, ha infatti dimostrato che la dieta mediterranea ricca di frutta, verdura, legumi, cereali, pesce e grassi (di quelli buoni però), è in grado di contribuire a preservare il nostro cervello da quello che è l’effetto naturale dell’invecchiamento, mantenendolo più giovane in età avanzata. In pratica, seguire la dieta mediterranea fa ringiovanire il cervello di almento cinque anni.

Lo studio, condotto dalla dottoressa Yian Gu del The Taub Institute for Research in Alzheimer’s Disease and the Aging Brain della Columbia University a New York, negli Stati Uniti, ha coinvolto 674 soggetti anziani sani di Manhattan con una normale funzione cognitiva per capire se la dieta potesse essere collegata alla perdita di un minor numero di cellule cerebrali dovuto all’invecchiamento naturale.

“I risultati della nostra ricerca suggeriscono che è potenzialmente possibile prevenire la naturale atrofia del cervello causata dall’invecchiamento semplicemente seguendo una dieta salutare”

commenta l’autrice dello studio, Yian Gu.

Ai partecipanti è stato chiesto di compilare un questionario rispondendo a domande sulle loro abitudini alimentari e tutti sono stati sottoposti ad esami diagnostici, come la risonanza magnetica, per valutarne lo stato del volume cerebrale totale.

Dall’analisi dei dati è emerso che coloro che seguivano un regime alimentare basato sulla dieta mediterranea avevano un maggior volume cerebrale, come a dire un cervello più grande, con più materia grigia e bianca.

I ricercatori hanno osservato che una maggior assunzione di pesce e un minor consumo di carne, una delle particolarità appunto della dieta mediterranea, erano associati ad un maggior volume totale di materia grigia nelle scansioni cerebrali eseguite con la risonanza magnetica.

Nel complesso, affermano i ricercatori, la differenza di volume cerebrale tra le persone che seguono una dieta mediterranea e quelli che seguono un regime alimentare diverso, sta nel fatto che nei primi è stato osservato un ringiovanimento del cervello pari a cinque anni rispetto agli altri.

I ricercatori precisano che non si può ancora parlare di un effetto causale tra dieta mediterranea e ringiovanimento del cervello, ma possono affermare con certezza che l’effetto neuroprotettivo della dieta mediterranea è concreto e reale.

[easy_ad_inject_2]
Vincent Dimaggio
Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it
http://www.notiziefree.it

Similar Articles

Lascia un commento


Top