You are here
Home > Esteri > Donald Trump. Newsweek: violato l’embargo per fare affari con Cuba. Clinton aumenta il vantaggio

Donald Trump. Newsweek: violato l’embargo per fare affari con Cuba. Clinton aumenta il vantaggio

trump-hillary

Negli Stati Uniti prosegue fervida la campagna elettorale che porterà alla elezione del prossimo presidente successore di Barack Obama. Donald Trump e Hillary Clinton continuano a sfidarsi senza esclusione di colpi e inevitabilmente entrano a “gamba tesa” anche i giornali che svelano fatti che potrebbero minare la credibilità di uno o dell’altro candidato.

Nelle ultime ore al centro del mirino mediatico c’è Donald Trump, candidato repubblicano, il quale, secondo l’antica rivista generalista statunitense Newsweek, avrebbe violato l’embargo con Cuba per i propri affari.

I fatti si riferirebbero al 1988 quando, sempre secondo il giornale, “Il tycoon nel 1988 spese almeno 68 mila dollari per una iniziativa imprenditoriale nell’isola caraibica”. Le fonti a cui avrebbe attinto il giornale sarebbero ex dirigenti di Trump, documenti interni della sua società e documenti giudiziari che dimostrerebbero l’investimento in Cuba tramite la società di consulenza Seven Arrows investment and Development Corporation al fine di creare un punto d’appoggio di vantaggio per il la Trump Hotels and Casino resorts in caso l’embargo fosse poi venuto meno.

Secca la replica di Trump: “Non sono mai stato a Cuba, non ho mai fatto affari con Cuba, non c’è altro da dire” .

Sul caso è intervenuto anche Marco Rubio, ex senatore della Florida di origini cubane, rivale repubblicano di Trump ai tempi delle “nomination interne” e che oggi appoggia la sua elezione: “Mi auguro che la campagna di Trump si faccia avanti rispondendo ad alcune domande perché se l’articolo dice la verità sarei profondamente preoccupato. È qualcosa su cui devono rispondere: se è davvero successo si tratta di una violazione della legge americana”.

Hillary Clinton approfitta dell’assist e attacca: “Donald Trump ha messo i suoi interessi personali e il suo business al di sopra delle leggi, dei valori e della politica degli Stati Uniti”.

Una frecciata a Trump è stata scoccata anche da Usa Today, quotidiano statunitense pubblicato dalla Gannett Corporation, che senza mezzi termini invita a non votare il candidato repubblicano: “Non si tratta di fare una scelta tra due candidati – si legge nell’editoriale – che hanno inevitabilmente idee differenti, ma siamo di fronte ad un candidato ritenuto, col consenso unanime di tutto il giornale, inadeguato alla presidenza. Durante i suoi 15 mesi di campagna elettorale, il tycoon newyorchese ha dimostrato ripetutamente di non avere il temperamento, le conoscenze, la fermezza e l’onestà per essere presidente”.

Aumenta intanto il vantaggio nei sondaggi di Hillary Clinton – La candidata democratica alla presidenza USA sarebbe in testa con il 43% delle preferenze secondo quanto rivela il sondaggio condotto per Fox News a partire dallo scorso martedì, quindi dopo il dibattito televisivo, mentre l’avversario Donald Trump è al 40%. Per la Clinton un lieve miglioramento rispetto al precedente sondaggio Fox News, condotto tra l’11 e il 14 settembre, quando aveva un solo punto percentuale di vantaggio su Trump.

Vincent Dimaggio
Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it
http://www.notiziefree.it

Similar Articles

Lascia un commento


Top