Dopo Apple anche Google e Amazon potrebbero patteggiare col Fisco Italiano

Roma, 31 dicembre 2015 – Il fisco italiano è sempre attento e non si salvano nemmeno le grosse multinazionali del web.

Appena ieri è stato reso noto  l’accordo tra l’Agenzia delle Entrate e Apple Italia, che ha versato nelle casse dello Stato 318 milioni di euro nell’ambito del procedimento con al centro una presunta evasione fiscale di circa 879 milioni di euro. Analoghi procedimenti sarebbero aperti sempre presso la Procura della Repubblica di Milano, sulla scrivania del procuratore aggiunto Francesco Greco nei confronti di Google e Western Digital.

Ora in un possibile accordo con l’Agenzia delle Entrate potrebbero entrare Amazon e Google già nel mirino del fisco italiano.

Per Amazon sarebbe aperto un fascicolo a carico di ignoti e senza per ora ipotesi di reato. Un accordo sembra più imminente con il colosso di Mountain View, per chiudere  il contenzioso su una presunta evasione fiscale da quasi un miliardo di euro da parte di Google. Un accordo potrebbe chiudersi con una una tantum di 150 milioni di euro.

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *