Effetti collaterali delle lenti a contatto. Studio rivela “possono causare infezioni agli occhi”

Studio indentifica 5.245 ceppi batterici distinti e sottotipi nella congiuntiva dell’occhio di chi porta lenti a contatto.
New York (USA), 2 giugno 2015 – Le lenti a contatto possono causare infezioni agli occhi. Secondo un recente studio americano, condotto dal Langone Medical Center della New York University, le lenti a contatto potrebbero interferire con il delicato equilibrio dei microrganismi che vivono naturalmente sulla superficie dell’occhio, causando potenzialmente gravi infezioni nelle persone che le utilizzano.

I ricercatori hanno, infatti, scoperto che l’utilizzo delle lenti a contatto potrebbe essere il mezzo di trasporto dei batteri della pelle verso gli occhi e ciò potrebbe causare infiammazioni e infezioni a livello oculare, provocando anche gravi patologie, come le ulcere corneali. Insomma, indossare le lenti a contatto potrebbe cambiare il microbioma presente negli occhi.

[easy_ad_inject_1]Lo studio si è basato su un campione piccolo, di sole 20 persone, di cui nove utilizzatori quotidiani di lenti a contatto e 11 no. Gli scienziati hanno effettuato un’analisi genetica dettagliata per identificare i batteri (il microbioma) che vivono negli occhi e nella pelle vicina ad essi per ogni partecipante coinvolto nella ricerca. Ebbene, dai risultati ottenuti è emerso che l’ecosistema dei batteri degli utilizzatori di lenti a contatto nell’occhio era uguale a quello della pelle.

“La nostra ricerca mostra chiaramente che mettere un oggetto estraneo, come una lente a contatto, nell’occhio non è un atto neutrale. Questi risultati dovrebbero aiutare gli scienziati a comprendere meglio il problema del perché i portatori di lenti a contatto a lungo andare sono più soggetti ad infezioni oculari rispetto a chi non le utilizza”

ha spiegato Maria Gloria Dominguez-Bello, autrice principale dello studio al Langone Medical Center della New York University.

Questo studio suggerisce, in particolare, che poiché i batteri che possono provocare infezioni agli occhi sembrano provenire dalla pelle, bisogna prestare molta più attenzione alle palpebre e, soprattutto, all’igiene delle mani quando si indossano e si tolgono le lenti a contatto.

Nello studio, la superficie dell’occhio nelle persone che indossavano le lenti a contatto ha mostrato il triplo della quota di alcune specie di batteri, che in media vi si trovano, rispetto alle persone che non utilizzano le lenti a contatto. Non solo. Sono state rilevate anche differenze nella composizione della specie batterica sulla superficie degli occhi delle persone che usano le lentine.

“Noi speriamo che i nostri esperimenti futuri mostreranno se questi cambiamenti nel microbioma dell’occhio dei portatori di lenti a contatto siano dovuti alle dita che toccano l’occhio o dalla pressione diretta della lente che lo colpisce, alterando il sistema immunitario dell’occhio”

ha detto Maria Gloria Dominguez-Bello.

I ricercatori sottolineano che sono, ovviamente, necessarie ulteriori ricerche per valutare se questi cambiamenti nei batteri dell’occhio provengono dalle dita che toccano l’occhio, o se la pressione della lente a contatto in qualche modo altera il sistema immunitario negli occhi.

“Un tipo di batteri che possono causare ulcere corneali, chiamati Pseudomonas, era più abbondante negli occhi delle persone che indossavano lenti a contatto. Poiché questi batteri possono venire a contatto con gli occhi dalla pelle, la gente dovrebbe prestare molta attenzione alla palpebra e all’igiene delle mani per evitare ulcere corneali”

ha detto il dottor Jack Dodick, coautore dello studio, professore di oftalmologia presso NYU Langone.

Ci sono semplici passi che tutti i portatori di lenti a contatto sono in grado di adottare per prevenire le possibili complicanze che possono derivare dall’utilizzo delle lentine, come lavarsi le mani, cambiare la soluzione per le lenti ogni giorno, mantenere pulito il porta lenti, consiglia il dottor Mark Fromer, oculista al Lenox Hill Hospital di New York. Le persone che utilizzano lenti giornaliere, devono cambiarle ogni giorno, non dovrebbero tenerle per diverse settimane, spiega l’esperto.

I risultati dello studio sono stati presentati nel corso del meeting annuale della American Society for Microbiology a New Orleans.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l’autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore..
Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *