Egitto. La battaglia di Mariam Malak, studentessa modello con tutti zero in pagella

Il Cairo, 7 settembre 2015 – Nel tormentato e contraddittorio Egitto c’è una storia che è salita alla ribalta della cronaca e che è diventata una vera e propria battaglia di civiltà contro la perseverante corruzione degli uffici pubblici.

[easy_ad_inject_1] Una studentessa modello, Mariam Malak, 17 anni di Minya, città capoluogo del governatorato omonimo con quasi 200000 abitanti, a circa 250 km a sud del Cairo, si è sempre distinta a scuola eccellendo in ogni materia.

Il suo sogno è quello di fare la dottoressa e l’Università è la tappa obbligatoria per accedere ad una professione ambita. Ma è difficile accedere: posti limitati, accessi blindati.
Ma Mariam ha tante possibilità, è una studentessa modello: certamente non le negheranno il merito di poter conquistare l’ambito posto in facoltà. E invece arriva l’amara sorpresa: il risultato dell’esame dell’ultimo anno è Zero su cento, in tutte le prove.

Niente università per Mariam. Niente carriera da medico. Nessun sogno più per quella giovane che sin dal primo anno ha preso ottimi voti sperando un giorno di indossare quel lindo camice e aiutare la gente a star bene. Le sue lacrime raccontano di sacrifici, giorni interi sui libri con quegli occhiali che le proteggevano i giovani occhi tanto messi alla prova.

La colpa di Mariam è quella che i genitori non avrebbero assunto un insegnante della scuola pubblica per lezioni private. La colpa di Mariam è quella di essere una cristiana copta, appartenente dunque ad una minoranza religiosa tanto discriminata. La colpa di Mariam è semplicemente di meritare di essere medico in un ambiente pubblico e di istruzione arrivato ad un punto di corruzione inaccettabile.

E’ quanto la stessa Mariam sta denunciando raccontando al mondo intero la sua storia triste e forse qualcosa in suo favore finalmente si muove. La ragazza è stata recentemente ricevuta dal primo ministro Mahlab che le ha promesso la riapertura del caso per verificare se e come i diritti della “studentessa zero” siano stati effettivamente violati.

Noi attendiamo una soluzione positiva ma per adesso Mariam non è ancora dove dovrebbe essere: all’Università.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *