Egitto. Uccisi tre giudici nel Sinai in risposta alla condanna a morte di Mohamed Morsi

Il Cairo, 16 maggio 2015 – Tre giudici sarebbe stati uccisi in Egitto nel Sinai. Lo comunica una nota del locale Ministero dell’Interno dove si legge che “elementi armati hanno ucciso a colpi d’arma da fuoco tre giudici, e ne hanno ferito un altro, ad Arish”, città dell’Egitto, capoluogo del Governatorato del Sinai del Nord.

L’attacco, secondo quanto riferiscono fonti della sicurezza, sarebbe stato sferrato “in risposta alla sentenza” di condanna a morte pronunciata contro il deposto presidente egiziano Mohamed Morsi, leader dei Fratelli Musulmani.

[easy_ad_inject_1] A sferrare l’attacco sarebbero l’ex gruppo “Ansar Bait al-Maqdis”, principale gruppo jihadista egiziano, che ora si fa chiamare “Stato del Sinai” nel quadro di un’alleanza-affiliazione con l’Isis, annunciata a novembre.

Mohamed Morsi, ex presidente egiziano e leader dei Fratelli Musulmani, è stato condannato a morte per l’evasione di massa dal carcere dei vertici della Fratellanza musulmana del 2011, durante le rivolte anti-Mubarak, nel corso del quale fu ucciso un agente. Condannati in contumacia molti altri co-imputati.

Tuttavia la condanna a morte non sarebbe ancora definitiva. La sentenza, emessa dal tribunale del Cairo, è stata inviata al Gran Muftì, il più alto ufficiale della legge religiosa islamica del Paese, per un parere segreto e non vincolante.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *