Enrico Letta non aspetta a settembre e si dimette da deputato. De Luca?: “Stessa situazione di Berlusconi”

Roma, 10 giugno 2015 – L’ex presidente del consiglio ed esponente del Partito Democratico, Enrico Letta, ha annunciato di essersi dimesso da deputato. Lo ha annunciato lo stesso politico durante la trasmissione “Di Martedì” andata in onda su La7.

[easy_ad_inject_1] “Lascio il Parlamento, ho dato la lettera al presidente Boldrini. Dimissioni dal Parlamento ma non dalla politica”, ha precisato Letta spiegando che la sua “non è una resa”. “Non starò zitto, dirò la mia”, ha aggiunto.

Insomma uno scoop in diretta visto che Enrico Letta solo un paio di mesi fa, nella trasmissione “Che Tempo che Fa”, intervistato da Fabio Fazio, aveva annunciato di lasciare il parlamento in una data precisa, il primo settembre, motivando la scelta in un impegno come rettore alla Scuola di Affari internazionali dell’Università di Parigi Sciences Po.

Enrico Letta è stato eletto in Parlamento nelle Marche e il suo seggio vacante dovrebbe essere coperto dalla prima dei non eletti del Pd: Beatrice Brignone, 37 anni e due figli, di Senigallia, civatiana.

Sul Partito Democratico Letta ha dichiarato ieri: “Il Pd è stato sul tema della legalità meno forte e credibile di quanto avrebbe dovuto essere. E se lo è il Pd rischia di esserlo l’intero Paese”,afferma.

Sulle dimissioni di Ignazio Marino alla luce dello scandalo Mafia Capitale dichiara: “Gli ho dato fiducia,ma serve dare segnale forte”.

Sul caso della sospensione del neo governatore della Campania, Vincenzo De Luca, Letta ha risposto a Giovanni Floris che: “De Luca è stato condannato qualche mese fa. Secondo la legge Severino non può fare il presidente di una regione. Per 20 anni abbiamo combattuto contro Berlusconi che si faceva le leggi ad personam, con quale credibilità ci troviamo oggi con una persona che è esattamente nella stessa situazione del Cavaliere?”

[easy_ad_inject_2] [starbox]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *