Tempo di esodo estivo. Caldo e aria condizionata in auto possono rovinarvi le vacanze

Roma, 4 agosto 2015 – Siamo in pieno esodo estivo per le vacanze e gli esperti ci consigliano di fare attenzione agli sbalzi termici che possono causare danni alla salute e rovinarci le vacanze. Proprio così, viaggiare in auto con l’aria condizionata tenuta ad una temperatura troppo bassa rispetto a quella esterna, è causa di laringiti, faringiti e disidratazione.

[easy_ad_inject_1]Ma vi è di più, scendere dall’auto, normalmente per rilassarsi e far riposare un po’ le gambe in modo da riattivare la circolazione del sangue, molte volte provoca anche dei forti mal di stomaco causati anch’essi dallo sbalzo termico tra la temperatura interna del veicolo troppo bassa e quella esterna molto elevata.

L’estate 2015 si farà ricordare per l’estate più calda dell’ultimo secolo e per i vacanzieri arriva il decalogo per mettersi in viaggio sicuri e godersi le meritate vacanze senza incorrere in problemi di salute. In periodo di esodo estivo, il primo nemico invisibile da affrontare è lo sbalzo termico da aria condizionata. Gli esperti, infatti, avvertono che specie in periodo di esodo, specie viaggiando in auto quando si cerca refrigerio, ben sette italiani su dieci sono a rischio.

Le temperature elevate fuori dall’abitacolo e quelle invece troppo basse all’interno del veicolo possono causare disidratazione, laringiti, faringiti che, unite all’escursione termica dell’esterno, possono alterare lo stato di salute delle vie respiratorie ed essere anche causa del colpo di calore.

Insomma l’utilizzo non adeguato dell’aria condizionata quando ci si mette in viaggio, può seriamente mettere a rischio le vacanze.

Gli esperti consigliano le dieci mosse necessarie per evitare di farsi mettere ko dall’aria condizionata.

Innanzi tutto, bisogna mettersi in viaggio sempre ben riposati in modo da avere riflessi più pronti e la mente più lucida.
Si consiglia di fare delle soste lungo il viaggio, specie se molto lungo, in modo da riposarsi per riattivare la circolazione e rilassarsi dalla tensione causata dalla guida.
Prima di partire, inoltre, è necessario non avere lo stomaco vuoto ma allo stesso tempo bisogna evitare le grandi abbuffate, insomma siate responsabili. Meglio ancora, se durante il viaggio alternate dei pasti frequenti e leggeri, ricchi di frutta e verdura.
Ricordatevi di integrare la perdita di sali minerali dovuti alla sudorazione perché, ad esempio, una carenza di potassio potrebbe causare un crampo al polpaccio e se accade durante un sorpasso in autostrada non è certo buona cosa per la vostra sicurezza.
Non bevete troppi caffè perché potrebbero avere un effetto contrario a quello di tenervi svegli, magari preferite i decaffeinati, sono buoni comunque e non fanno male.
Per l’abbigliamento da indossare quando ci si mette in viaggio preferite tessuti naturali a quelli sintetici (sarebbe buona norma farlo sempre), come cotone e lino.
Come anticipato, fate attenzione agli sbalzi di temperatura, quindi non tenete la temperatura dell’aria condizionata troppo bassa in auto mentre siete alla guida e tenete sempre presente che la differenza di temperatura tra ambiente esterno ed interno non deve mai superare i dieci gradi. L’aria secca favorisce il processo di disidratazione del corpo.
Durante il viaggio, gli esperti consigliano di bere spesso anche quando non se ne sente la necessità, proprio per evitare il rischio di disidratarsi.
Evitare di bere alcolici in modo assoluto. L’alcol, specie in estate, non aiuta a tenere i riflessi pronti in caso di pericoli sulla strada.
E come ultimo avvertimento, ma non meno importante, scegliete l’orario migliore per iniziare il viaggio verso le vostre vacanze, evitando di partire nelle ore più calde della giornata e, se partite all’alba, state attenti ai colpi di sonno. Un’ora in più passata a riposare non vi porterà via poi tanto tempo dalle sospirate vacanze.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *