Esplosione fabbrica di fuochi a Modugno. Indagato Antonio Bruscella, uno dei titolari rimasto illeso

Modugno (Bari), 28 luglio 2015 – Ci sono novità sull’esplosione della fabbrica di fuochi d’artificio avvenuta a Modugno venerdì scorso che ha provocato 9 morti e 2 feriti.
[easy_ad_inject_1] La Procura di Bari ha iscritto nel registro degli indagati Antonio Bruscella, uno dei titolari, rimasto illeso dall’esplosione.
Secondo quanto si apprende l’iscrizione del Bruscella nel registro degli indagati in relazione al fascicolo aperto dalla Procura barese che indagano per disastro colposo, inizialmente contro ignoti, sarebbe un atto dovuto per consentire all’indagato di partecipare con i suoi difensori agli accertamenti.

Intanto è morto nel reparto di Rianimazione del ‘Perrino’ di Brindisi Michele Bruscella, 43 anni, nipote di Antonio, l’altro titolare della fabbrica, mentre suo fratello Vincenzo è ancora ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Cardarelli di Napoli.
[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *