Euro 2016: Italia eliminata ai rigori dalla Germania. Conte: orgoglioso dei ragazzi ma oggi è peggio di ieri

L’Italia è fuori dagli Euro 2016, eliminata ai rigori dalla Germania a Bordeaux: 7-6 è il risultato finale che ha lasciato senza parole milioni di tifosi azzurri che hanno seguito l’incontro in televisione non senza forti tensioni soprattutto sull’ultima parte, la lotteria dagli 11 metri.

I tedeschi gioiscono e andranno in semifinale con Francia o Islanda.

Gli Azzurri hanno giocato con il lutto al braccio per le vittime di Dacca e un grande applauso è seguito al minuto di silenzio prima dell’incontro.

Sturaro entra in campo al posto di De Rossi. Al 42′ Muller ha l’occasione del gol e un minuto dopo anche Sturaro ci prova ma la palla va di poco al alto. Nel secondo tempo la Germania vuole chiudere i conti. Florenzi salva su Muller al 54′ ma la Germania va comunque in gol al 65′ con Ozil che non offre scampo a Buffon.

L’Italia riesce a pareggiare dagli 11 metri con gol di Bonucci al 78′ per un fallo di mano in area di Boateng.

Rimpianto per il rigore finale di Darmian risultato decisivo per la sconfitta.

Il Ct azzurro Conte: orgoglioso dei ragazzi – “Dispiace tantissimo, i ragazzi hanno dato davvero tutto. Contro una squadra fortissima. Spiace uscire ai rigori,potevamo andare avanti noi. Orgoglioso di quanto hanno fatto i ragazzi” è questo il commento a caldo di Antonio Conte dopo la partita. “Rimpianti? Se ci riferiamo all’aver perso ai rigori il rimpianto c’è, per quanto riguarda impegno, prestazione e amore per la maglia, questi ragazzi hanno veramente dato tutto quello che avevano” ha aggiunto.

Il giorno dopo la sconfitta per Conte è ancora peggio di ieri – “Oggi è peggio di ieri” ha esordito Conte in conferenza stampa “Sono emotivamente molto coinvolto perché realizzi che è finita. Dispiace tanto per i ragazzi, per me è stato un grande onore allenarli e mi hanno dato veramente tutto. Ci tengo a ringraziare tutti. Per me è stato un grande onore avere a che fare con loro. Un particolare ringraziamento a Oriali e al presidente Tavecchio che mi ha dato la possibilità di vivere una esperienza straordinaria”.

Buffon: L’Italia è ora rispettata – “Siamo arrivati all’Europeo e sembravamo l’esercito di Franceschiello, torniamo a casa come una corazzata temuta e rispettata: il nostro bagaglio è enorme, dentro c’è un tesoro, non dilapidiamolo” commenta Buffon rientrando a Montpellier, in Francia. “Con la cultura del lavoro e del sacrificio abbiamo imparato che si possono scalare montagne e lo abbiamo fatto: è un patrimonio importante”, ha aggiunto il capitano azzurro.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *